Fenazil

27 novembre 2020

Fenazil



Fenazil: a cosa serve , come si usa, controindicazioni. Confezioni e formulazioni di Fenazil disponibili in commercio.


Fenazil è un farmaco a base di prometazina cloridrato, appartenente al gruppo terapeutico Premedicazione, Ipnotici, Antipruriginosi. E' commercializzato in Italia da Sella A. Lab. Chim. Farm S.r.l.



Confezioni e formulazioni di Fenazil (prometazina cloridrato) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Fenazil (prometazina cloridrato) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Fenazil (prometazina cloridrato) e perchè si usa


Uso temporaneo nel caso di punture di insetti ed altri fenomeni irritativi cutanei localizzati, quali rossore, bruciore e prurito.



Come usare Fenazil (prometazina cloridrato): posologia, dosi e modo d'uso


Fenazil matita cutanea

Frizionare leggermente e per alcuni secondi il Fenazil matita cutanea sulla parte interessata, 3 - 4 volte al giorno.

Fenazil crema

Applicare un leggero strato di Fenazil crema sulla parte interessata, massaggiando fino a penetrazione completa. Ripetere l'applicazione 3 - 4 volte al giorno.

Non superare le dosi consigliate.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Fenazil (prometazina cloridrato)


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

In caso di eczemi o lesioni secernenti.

Controindicato nei bambini di età inferiore a 2 anni.



Fenazil (prometazina cloridrato) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Non risultano limitazioni d'uso durante la gravidanza e l'allattamento. È, comunque, consigliato l'uso solo dopo aver consultato un medico.



Quali sono gli effetti collaterali di Fenazil (prometazina cloridrato)


L'applicazione topica della prometazina può, in qualche caso, indurre sensibilizzazione cutanea fino a forme di fotosensibilizzazione.

L'uso, specie se prolungato, dei medicinali per uso cutaneo può dare origine a fenomeni di sensibilizzazione: in tal caso, interrompere il trattamento e consultare il medico, per istituire una idonea terapia.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette.

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili



Vedi patologie correlate:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Psoriasi, combattiamola anche a tavola
26 ottobre 2020
Notizie e aggiornamenti
Psoriasi, combattiamola anche a tavola
Orticaria, come riconoscerla
31 agosto 2020
Notizie e aggiornamenti
Orticaria, come riconoscerla
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa