Naaxia

05 ottobre 2022

Naaxia




Cos'è Naaxia (acido spaglumico sale sodico)


Naaxia è un farmaco a base di acido spaglumico sale sodico, appartenente al gruppo terapeutico Antiallergici. E' commercializzato in Italia da Thea Farma S.p.A.

Confezioni e formulazioni di Naaxia disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Naaxia disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Naaxia e perchè si usa


Trattamento di lievi manifestazioni di congiuntivite e cheratocongiuntivite di natura allergica, acute e croniche. Congiuntiviti primaverili.

Indicazioni: come usare Naaxia, posologia, dosi e modo d'uso


Adulti e bambini: instillare una goccia, da due a sei volte al giorno nel sacco congiuntivale, tirando leggermente la palpebra inferiore verso il basso e guardando in alto. Proseguire la terapia durante tutto il periodo di rischio di allergia, anche dopo miglioramento della sintomatologia.

Modalità di somministrazione

Il paziente deve essere istruito a:
  • lavarsi accuratamente le mani prima e dopo l'instillazione,
  • evitare di toccare l'occhio o le palpebre con l'estremità del contenitore.
Abbassare delicatamente la palpebra inferiore dell'occhio interessato mentre si guarda verso l'alto, e instillare la goccia nell'occhio.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Naaxia


Ipersensibilità ad uno qualsiasi dei componenti di Naaxia collirio, soluzione senza conservante.

Naaxia può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Non sono stati condotti studi clinici sulla donna in stato di gravidanza accertata o presunta. Pertanto il prodotto va prescritto solo dopo un'attenta valutazione da parte del medico sia degli eventuali rischi che dei benefici della terapia. Non ci sono dati sul passaggio del principio attivo nel latte materno; l'allattamento è comunque sconsigliato durante il trattamento.

Quali sono gli effetti indesiderati di Naaxia


Occasionalmente può essere avvertita dal paziente una sensazione di lieve bruciore a seguito dell'instillazione; tale fenomeno è di breve durata e solitamente scompare con il proseguimento della terapia.

Possibile sensazione puntoria dopo l'instillazione.

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:


Farmaci e integratori:

...e inoltre su Dica33:
Ultimi articoli
Covid-19, Oms: previsto aumento di casi in autunno
Malattie infettive
03 ottobre 2022
Speciale Coronavirus
Covid-19, Oms: previsto aumento di casi in autunno
Poliomielite, facciamo chiarezza sulla ricomparsa del virus
Malattie infettive
22 settembre 2022
Notizie e aggiornamenti
Poliomielite, facciamo chiarezza sulla ricomparsa del virus
Covid-19, sempre più alto il rischio alterazione di gusto e olfatto
Malattie infettive
20 settembre 2022
Speciale Coronavirus
Covid-19, sempre più alto il rischio alterazione di gusto e olfatto
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su YoutubeSeguici su Instagram
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa