Naaxia 49 mg/ml collirio soluzione 30 contenitori monodose 0,4 ml

Ultimo aggiornamento: 26 maggio 2017
Farmaci - Naaxia

Naaxia 49 mg/ml collirio soluzione 30 contenitori monodose 0,4 ml




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Laboratoires Thea

MARCHIO

Naaxia

CONFEZIONE

49 mg/ml collirio soluzione 30 contenitori monodose 0,4 ml

ALTRE CONFEZIONI DI NAAXIA DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
acido spaglumico sale sodico

FORMA FARMACEUTICA
collirio

GRUPPO TERAPEUTICO
Antiallergici

CLASSE
C

RICETTA
medicinale non soggetto a prescrizione medica

SCADENZA
36 mesi

PREZZO
DISCR.


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Naaxia 49 mg/ml collirio soluzione 30 contenitori monodose 0,4 ml

Congiuntiviti e cherato-congiuntiviti di natura allergica, acute e croniche. Congiuntiviti primaverili.


CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Naaxia 49 mg/ml collirio soluzione 30 contenitori monodose 0,4 ml

Ipersensibilità ad uno qualsiasi dei componenti di Naaxia collirio, soluzione in contenitori monodose.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Naaxia 49 mg/ml collirio soluzione 30 contenitori monodose 0,4 ml

L'uso ripetuto del prodotto può dare origine a fenomeni di ipersensibilità.

Dopo la prima apertura del flaconcino, il prodotto residuo non deve essere riutilizzato.

DA USARE UNA SOLA VOLTA

Tenere fuori dalla portata dei bambini


INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Naaxia 49 mg/ml collirio soluzione 30 contenitori monodose 0,4 ml

Non risultano conosciute, al momento, particolari interazioni od incompatibilità con altri farmaci.

In caso di trattamento contemporaneo con altri colliri, aspettare 15 minuti tra un'instillazione e l'altra.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Naaxia 49 mg/ml collirio soluzione 30 contenitori monodose 0,4 ml

Adulti e bambini: instillare nel sacco congiuntivale di ciascun occhio, tirando leggermente la palpebra inferiore verso il basso e guardando in alto, una goccia di Naaxia collirio soluzione 4 volte al dì.

Nelle forme stagionali, al fine di ottenere un buon esito terapeutico, si consiglia di iniziare la terapia qualche giorno prima della comparsa dei sintomi e proseguire il trattamento per l'intero periodo stabilito dal medico, anche in assenza dei sintomi.

Da utilizzare una sola volta

Modalità di somministrazione

Il paziente deve essere istruito a:

  • lavarsi accuratamente le mani prima e dopo l'instillazione,
  • evitare di toccare l'occhio o le palpebre con l'estremità del contenitore,
  • usare il collirio soluzione subito dopo la prima apertura del contenitore monodose e cestinare il monodose dopo l'uso.



SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Naaxia 49 mg/ml collirio soluzione 30 contenitori monodose 0,4 ml

Un sovradosaggio per instillazione oculare è improbabile perchè qualsiasi eccesso di soluzione sarebbe rapidamente espulso dal sacco congiuntivale.

Non esistono rischi di effetti indesiderati dovuti all'ingestione orale accidentale di Naaxia collirio soluzione, in quanto, anche l'assunzione del contenuto di un'intera confezione (0,4 ml x 30) contiene una quantità di principio attivo largamente al di sotto delle dosi in grado di produrre effetti tossici.


EFFETTI INDESIDERATI



Quali sono gli effetti collaterali di Naaxia 49 mg/ml collirio soluzione 30 contenitori monodose 0,4 ml

Naaxia collirio soluzione, occasionalmente, può dare origine a fenomeni di ipersensibilità.

Possibile bruciore transitorio o sensazione puntoria dopo l'instillazione.


CONSERVAZIONE



Conservare a temperatura non superiore ai 25°C.


PATOLOGIE ASSOCIATE







Cerca nel sito


Cerca in

ARTICOLI     FARMACI     ESPERTO



Calcolo del peso ideale


Potrebbe interessarti
Il soggiorno marino in spiagge tropicali
Malattie infettive
19 agosto 2018
Libri e pubblicazioni
Il soggiorno marino in spiagge tropicali
Morsi di zecca, come comportarsi
Malattie infettive
17 agosto 2018
Notizie e aggiornamenti
Morsi di zecca, come comportarsi
Ambliopia (occhio pigro)
Occhio e vista
23 luglio 2018
Patologie
Ambliopia (occhio pigro)
L'esperto risponde