Paclitaxel Teva

12 novembre 2019

Paclitaxel Teva




Paclitaxel Teva è un farmaco a base di Paclitaxel, appartenente al gruppo terapeutico Antineoplastici. E' commercializzato in Italia da Teva Italia S.r.l. - Sede legale.


Confezioni e formulazioni di Paclitaxel Teva (Paclitaxel) disponibili


Seleziona una delle seguenti confezioni di Paclitaxel Teva per accedere alla scheda relativa e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Paclitaxel Teva (Paclitaxel) e perchè si usa


Paclitaxel Teva 6 mg/ml, concentrato per soluzione per infusione è indicato negli adulti.

Carcinoma ovarico

Nella chemioterapia di prima linea del carcinoma ovarico, Paclitaxel è indicato per il trattamento di pazienti con carcinoma ovarico in stadio avanzato o con malattia residua (>1 cm) dopo laparotomia iniziale, in combinazione con cisplatino.

Nella chemioterapia di seconda linea del carcinoma ovarico, Paclitaxel è indicato per il trattamento del carcinoma ovarico metastatico dopo fallimento della terapia standard, contenente platino.

Carcinoma mammario

Nell'ambito del trattamento adiuvante, Paclitaxel è indicato per il trattamento di pazienti con carcinoma mammario con linfonodi positivi dopo terapia con antraciclina e ciclofosfamide (AC). Il trattamento adiuvante con Paclitaxel deve essere considerato come un'alternativa alla prosecuzione della terapia con AC.

Paclitaxel è indicato per il trattamento iniziale del carcinoma mammario localmente avanzato o metastatico in combinazione sia con una antraciclina in pazienti per le quali la terapia con antraciclina è idonea, sia con trastuzumab, in pazienti che sovraesprimono il recettore 2 del fattore di crescita epidermica umano (HER-2) a un livello 3+ determinato dall'immunoistochimica e per le quali un'antraciclina non sia idonea (vedere i paragrafi 4.4 e 5.1).

In monoterapia, Paclitaxel è indicato per il trattamento del carcinoma mammario metastatico in pazienti per le quali la terapia standard con antraciclina non è stata efficace, o non è stata applicabile.

Carcinoma polmonare non a piccole cellule in stadio avanzato

Paclitaxel, in combinazione con cisplatino, è indicato per il trattamento del carcinoma polmonare non a piccole cellule (CPNPC) in pazienti che non possono essere sottoposti ad intervento chirurgico potenzialmente curativo e/o a terapia radiante.

Sarcoma di Kaposi correlato ad AIDS

Paclitaxel è indicato per il trattamento di pazienti con sarcoma di Kaposi (KS) correlato ad AIDS in stadio avanzato per i quali una precedente terapia con antraciclina liposomiale non è stata efficace.

I dati di efficacia a supporto di questa indicazione sono limitati, un riassunto degli studi rilevanti è illustrato nel paragrafo 5.1.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Paclitaxel Teva (Paclitaxel)


Paclitaxel è controindicato nei pazienti con ipersensibilità al principio attivo o a uno qualsiasi degli eccipienti, in particolare macrogolglicerolo ricinoleato (vedere il paragrafo 4.4).

Paclitaxel è controindicato nei pazienti con grave insufficienza epatica.

Paclitaxel è controindicato durante l'allattamento (vedere il paragrafo4.6).

Paclitaxel non deve essere usato in pazienti con neutrofili basali < 1.500/mm3 (< 1.000/mm3 per i pazienti affetti da SK).

In caso di SK, Paclitaxel è inoltre controindicato per i pazienti con infezioni concomitanti gravi e incontrollate.



Paclitaxel Teva (Paclitaxel) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

Il paclitaxel ad una dose di 0,6 mg/kg/die endovenosa ha causato effetti tossici sulla riproduzione e sullo sviluppo fetale nei ratti. È stato dimostrato che Paclitaxel è embriotossico e fetotossico nei conigli e che diminuisce la fertilità nei ratti.

Non vi sono informazioni adeguate sull'uso di paclitaxel durante la gravidanza. Come avviene con altri farmaci citotossici, Paclitaxel può provocare danno fetale. Quindi paclitaxel non deve essere usato durante la gravidanza, se non è strettamente necessario. Si deve raccomandare alle pazienti di usare misure contraccettive efficaci e di evitare gravidanze durante la terapia con Paclitaxel e di informare immediatamente il medico curante qualora dovesse verificarsi una gravidanza.

Allattamento

Non è noto se paclitaxel venga escreto nel latte materno. Paclitaxel è controindicato durante l'allattamento. L'allattamento al seno deve essere sospeso per tutta la durata del trattamento.

Fertilità

Si consiglia ai pazienti di sesso maschile di informarsi sulla crioconservazione del seme prima del trattamento con paclitaxel, in quanto potrebbe causare infertilità.

I pazienti di sesso femminile e maschile in età fertile e/o i loro partners devono usare contraccettivi per almeno 6 mesi dopo il trattamento con paclitaxel.



Paclitaxel Teva (Paclitaxel) è utilizzato per la cura delle seguenti patologie:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a numeri di paragrafo non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico



Ultimi articoli