Proctofoam HC

05 aprile 2020

Proctofoam HC




Proctofoam HC è un farmaco a base di idrocortisone + pramocaina, appartenente al gruppo terapeutico Corticosteroidi + anestetici locali. E' commercializzato in Italia da Meda Pharma S.p.A..


Confezioni e formulazioni di Proctofoam HC (idrocortisone + pramocaina) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Proctofoam HC (idrocortisone + pramocaina) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Proctofoam HC (idrocortisone + pramocaina) e perchè si usa


Trattamento del dolore e dell'infiammazione del canale anale dovuti alla presenza di emorroidi, proctiti, criptiti, ragadi, fissure, prurito anale; dopo chirurgia ano-rettale.



Come usare Proctofoam HC (idrocortisone + pramocaina): posologia, dosi e modo d'uso


Adulti e anziani.

La dose consigliata è di 2-3 applicazioni al giorno (al massimo non più di 4) da effettuarsi dopo ogni evacuazione.

Modalità di impiego

  1. Agitare vigorosamente la bomboletta per 30 secondi prima dell'uso
  2. Estrarre lo stantuffo fino alla tacca (FILL)
  3. Tenendo lo stantuffo verticalmente rivolto verso il basso, inserire la punta della bomboletta nell'applicatore, mantenendo entrambi accostati saldamente
  4. Premere lievemente l'applicatore sulla punta della bomboletta in modo che la schiuma possa riempirlo a 1/4.
  5. Aspettare che la schiuma termini di espandersi
  6. Ripetere gli steps 4 e 5 per far in modo che la schiuma si espanda fino alla linea. Fare altre 2-4 piccole pressioni
  7. Per uso interno: alzare una gamba (appoggiandosi ad una sedia od altro), oppure sdraiarsi girati sul lato sinistro, tenere l'applicatore come illustrato e inserirlo dolcemente nel retto. Premere quindi lo stantuffo sino a fine corsa.
  8. Per uso esterno: spruzzare la schiuma su un fazzoletto di carta o su una garza e applicare sulla zona affetta.
Ricordarsi di lavare accuratamente l'applicatore e lo stantuffo dopo ogni applicazione. Non è necessario togliere la punta della bomboletta.

La presenza di sacche di gas nella schiuma è normale.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Proctofoam HC (idrocortisone + pramocaina)


In presenza di infezioni batteriche, virali o fungine.

Ipersensibilità ai principi attivi, ad altri farmaci strettamente correlati dal punto di vista chimico o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Il prodotto non è indicato nei bambini e negli adolescenti al di sotto dei 18 anni.



Proctofoam HC (idrocortisone + pramocaina) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


In gravidanza e/o allattamento Proctofoam deve essere usato solo dopo aver consultato il medico e aver valutato con lui il rapporto rischio/beneficio nel proprio caso. Consultare il medico nel caso di sospetto stato di gravidanza o desiderio di pianificare una maternità.

Non è stata determinata la sicurezza di Proctofoam HC somministrato durante la gravidanza e l'allattamento. Non esistono dati sufficienti sulla sicurezza di Proctofoam HC nelle donne in stato di gravidanza. La somministrazione topica di corticosteroidi in animali gravidi può causare anomalie nello sviluppo del feto, incluso palatoschisi e crescita intrauterina ritardata. Tali rischi sul feto umano potrebbero essere molto ridotti. Per tali motivi l'uso del prodotto durante la gravidanza è riservato ai casi di stretta necessità sotto accurato controllo del medico.



Quali sono gli effetti collaterali di Proctofoam HC (idrocortisone + pramocaina)


Bruciore locale, prurito, irritazione, dermatiti allergiche, infezioni secondarie, atrofia mucosa. L'eventuale assorbimento sistemico di corticosteroidi topici può indurre soppressione reversibile dell'asse ipotalamo-pituitarico-surrenalico e manifestazioni della sindrome di Cushing.

Patologie dell'occhio (frequenza non nota): Visione, offuscata (vedere anche il paragrafo 4.4.)

Segnalazione delle reazioni avverse sospette.

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.aifa.gov.it/content/segnalazioni-reazioni-avverse.



Vedi patologie correlate:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico


Farmaci:


Ultimi articoli
Un batterio per amico
21 febbraio 2020
Quiz e test della salute
Un batterio per amico
Emorroidi
16 gennaio 2020
Patologie mediche
Emorroidi
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube