Vetmulin 162 mg/ml Iniettabile flacone da 100 ml

03 dicembre 2020
Prodotti veterinari - Scheda Vetmulin 162 mg/ml Iniettabile

Vetmulin 162 mg/ml Iniettabile flacone da 100 ml



TITOLARE:

Huvepharma NV

MARCHIO

Vetmulin 162 mg/ml Iniettabile

CONFEZIONE

flacone da 100 ml

FORMA FARMACEUTICA
soluzione

PRINCIPIO ATTIVO
tiamulina

GRUPPO TERAPEUTICO
Antibiotici

RICETTA
ricetta medica in triplice copia non ripetibile

SCADENZA
30 mesi

PREZZO
35,00 €

INDICAZIONI

A cosa serve Vetmulin 162 mg/ml Iniettabile flacone da 100 ml

per il trattamento e la metafilassi della dissenteria suina causata da Brachyspira hyodysenteriae. Per il trattamento della polmonite enzootica causata da Mycoplasma hyopneumoniae, sensibile alla tiamulina, e dell'artrite micoplasmica provocata da Mycoplasma hyosynoviae, sensibile alla tiamulina.

MODO D'USO

Come si usa Vetmulin 162 mg/ml Iniettabile flacone da 100 ml

per via intramuscolare. Per assicurare un dosaggio corretto, il peso vivo deve essere determinato nel modo più accurato possibile, al fine di evitare il sottodosaggio. Per il trattamento della dissenteria suina clinica: 8,1 mg di tiamulina base per kg di peso vivo (equivalenti a 1 ml per 20 kg di peso vivo), da somministrare in un unico trattamento, seguito dalla tiamulina nell'acqua o nel mangime. Per il trattamento della polmonite enzootica o dell'artrite micoplasmica: 12,1 mg di tiamulina base per kg di peso vivo (equivalenti a 1,5 ml per 20 kg di peso vivo) al giorno per 3 giorni consecutivi. A seconda della gravità, può essere necessario continuare il trattamento con tiamulina somministrata per via orale fino ai 2 giorni successivi all'attenuarsi dei segni della malattia. I tappi non devono essere perforati per più di 5 volte. Per evitare un numero eccessivo di perforazioni, utilizzare un'idonea pistola dosatrice.

AVVERTENZE

nel punto dell'iniezione possono manifestarsi infiammazioni/cicatrizzazioni. Si raccomanda pertanto la somministrazione del prodotto nel muscolo del collo.
Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: data la probabile variabilità (geografica e nel tempo) nel verificarsi della resistenza dei batteri alla tiamulina, l'uso del prodotto deve essere basato sul campionamento batteriologico e su test di sensibilità, tenendo conto delle linee guida ufficiali e locali sui trattamenti antimicrobici. L'uso del prodotto per fini diversi da quelli indicati nel riassunto delle caratteristiche del prodotto può aumentare la prevalenza di batteri resistenti alla tiamulina e può ridurre l'efficacia del trattamento con altre pleuromutiline, a causa della potenziale resistenza crociata. L'impiego ripetuto o protratto va evitato, migliorando le prassi di gestione e mediante pulizia e disinfezione. In assenza di una risposta soddisfacente al trattamento, la diagnosi va riconsiderata.



Data ultimo aggiornamento scheda: 03/11/2020

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Tags:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa