Sertaderm

10 aprile 2020

Sertaderm




Sertaderm è un farmaco a base di sertaconazolo nitrato, appartenente al gruppo terapeutico Antimicotici. E' commercializzato in Italia da Gedeon Richter Italia S.r.l..


Confezioni e formulazioni di Sertaderm (sertaconazolo nitrato) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Sertaderm (sertaconazolo nitrato) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Sertaderm (sertaconazolo nitrato) e perchè si usa


Trattamento topico delle micosi cutanee come dermatofitosi, Tinea pedis, Tinea capitis, Tinea cruris, Tinea corporis, Tinea barbae e Tinea manus; Candidiasi (Moniliasi) e Pityriasis versicolor (Malassezia furfur, Pityrosporum orbiculare).



Come usare Sertaderm (sertaconazolo nitrato): posologia, dosi e modo d'uso


Dose media raccomandata: la crema deve essere applicata leggermente ed uniformemente una o due volte al giorno sulle zone affette, coprendo anche 1 cm circa di pelle sana circostante. La quantità da applicare è variabile ed in relazione all'estensione della zona malata. La durata del trattamento per ottenere la guarigione varia da un paziente all'altro, in funzione dell'agente eziologico e della localizzazione dell'infezione. In generale si raccomandano 4 settimane di trattamento per assicurare una completa guarigione, sebbene in molti casi la guarigione clinico-microbiologica si realizzi già tra la seconda e la quarta settimana.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Sertaderm (sertaconazolo nitrato)


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti



Sertaderm (sertaconazolo nitrato) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Dopo applicazione topica di grandi quantità del farmaco non ne è stata mai trovata traccia a livello plasmatico; malgrado ciò non è ancora dimostrata la perfetta innocuità in donne in stato di gravidanza, pertanto il rapporto rischio/beneficio dovrà essere valutato prima di applicare il prodotto in gravidanza ed allattamento.



Quali sono gli effetti collaterali di Sertaderm (sertaconazolo nitrato)


È stata osservata un'eccellente tollerabilità nell'applicazione locale e non è stato riferito alcun effetto tossico o fotosensibilizzante. Durante i primi giorni di trattamento non è stato evidenziato alcun caso di reazione eritematosa locale e transitoria, tale da dover interrompere il trattamento.

Come per tutti gli imidazolici, a seguito dell'uso prolungato, potrebbero verificarsi episodi di irritazione locale (come bruciore e prurito), soprattutto nelle zone della pelle con caratteristiche eczematose.

L'uso di prodotti per somministrazione topica, specie se protratto, può dare origine a fenomeni di sensibilizzazione. In caso di reazioni di ipersensibilità, è necessario interrompere il trattamento ed istituire idonea terapia.



Vedi patologie correlate:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico


Farmaci:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube