#coronavirus, lavoratori oncologici: agevolazioni per conciliare lavoro e salute

27 marzo 2020
News

#coronavirus, lavoratori oncologici: agevolazioni per conciliare lavoro e salute


Aimac, Associazione italiana malati di cancro, parenti e amici ha diffuso un vademecum dedicato ai lavoratori che, a causa del cancro o di altre gravi patologie e delle relative terapie, si trovano in condizione di maggiore fragilità e di aumentato rischio di contrarre il Covid-19 rispetto alla popolazione sana.

Lavoro agile (telelavoro o smart working)

Per quanto riguarda la possibilità di svolgere il proprio lavoro in modalità "smart", il lavoratore che, in condizioni di fragilità a causa del cancro e dei trattamenti terapeutici connessi desideri continuare a lavorare senza recarsi in ufficio, può chiedere al datore di lavoro di farlo da casa o da altro luogo diverso dalla sede di lavoro. Il lavoratore ho l'obbligo di informare l'INAIL, anche per via telematica.

Estensione giorni di permesso retribuito ex lege 104/1992

Per i lavoratori portatori di handicap grave o affetti da gravi patologie certificate, e i lavoratori che assistono familiari malati o disabili, i permessi retribuiti , che normalmente sono costituiti da 3 giorni al mese (di norma usufruibili solo nel mese di competenza) sono aumentati di complessivi 12 giorni fruibili a scelta nei mesi di marzo o aprile 2020, per un totale in detti due mesi di 18 giorni anziché 6.

Assenze per malattia o per rischio da Coronavirus. Tutela specifica per lavoratori con patologie oncologiche.

Per i lavoratori del settore privato, cosi come già era per quelli del settore pubblico, il periodo trascorso in quarantena con sorveglianza attiva, o in permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva dai lavoratori del settore privato, è equiparato a malattia ai fini del trattamento economico e non è computabile ai fini del periodo di comporto (ossia il periodo di assenza per malattia durante il quale il lavoratore non può essere licenziato per eccesso di morbilità).

Fino al 30 aprile, per tutti i lavoratori oncologici e in generale per i lavoratori con handicap dipendenti pubblici o privati, il periodo di assenza dal servizio prescritto dalle competenti autorità sanitarie, sarà equiparato a ricovero ospedaliero e quindi alla malattia, nel caso di lavoratori:

  • con handicap grave;
  • con handicap NON grave ma in una condizione di rischio derivante da immunodepressione, da esiti da patologie oncologiche o dallo svolgimento di relative terapie salvavita regolarmente documentata da certificazione medica.

Indennità per liberi professionisti e Co.co.co.

Ai lavoratori con partita IVA (liberi professionisti e Co.co.co., iscritti alla gestione separata INPS alla data del 23/2/2020) è riconosciuta per il mese di marzo una indennità pari a 600 euro che verrà erogata dall'INPS a seguito di domanda da parte dell'interessato.

Stop ai licenziamenti

Sospensione dei licenziamenti collettivi e di quelli individuali per giustificato motivo oggettivo per 60 giorni dal 17 marzo 2020. Anche le procedure relative ai licenziamenti collettivi avviate dopo il 23 febbraio 2020 sono sospese con il medesimo termine.

Tutela ordinaria per i lavoratori malati di cancro e in condizione di disabilità

Per i lavoratori, affetti da malattie oncologiche o da altre gravi patologie e che si trovino in condizioni di disabilità a causa della patologia o dei relativi trattamenti terapeutici, esistono ordinari strumenti di tutela del posto di lavoro:

  • permessi lavorativi retribuiti: il lavoratore cui sia stato riconosciuto lo stato di handicap in situazione di gravità (art.3, co. 3, legge 104/1992) ha diritto a scelta a 3 giorni al mese o 2 ore al giorno;
  • congedo retribuito per cure mediche connesse all'invalidità (30 giorni all'anno - con invalidità superiore al 50%);
  • giorni di assenza per terapie salvavita.

Infine dal 2015, per solidarietà e a titolo gratuito, i lavoratori possono cedere giornate di ferie o riposo "solidali" ai colleghi di lavoro in difficoltà, in modo da consentire loro di assistere i figli minori che, per particolari condizioni di salute, necessitano di cure costanti.


AIMAC - IL VADEMECUM COMPLETO   AIMAC - IL VADEMECUM COMPLETO




Speciale Coronavirus:

Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube