Pandemic fatigue, come reagire? Intervista a Lara Bellardita, psicologa

11 marzo 2021
Video, Interviste, #appuntidisalute

Pandemic fatigue, come reagire? Intervista a Lara Bellardita, psicologa


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter
In questo anno dominato dalla malattia Covid-19 una nuova sindrome, che colpisce il 60% della popolazione europea, è stata individuata dall'Organizzazione mondiale della sanità: la "pandemic fatigue". Dica33 ne ha parlato in questa intervista con la dottoressa Lara Bellardita, psicologa clinica della salute e psicoterapeuta.



"Con pandemic fatigue, l'Organizzazione mondiale della sanità, fa riferimento a una perdita di motivazione delle persone nel seguire le regole di distanziamento e indossare le mascherine che consentono di proteggere se stessi e gli altri riducendo il rischio di contagio da coronavirus", spiega Bellardita. "Si può reagire dandosi delle motivazioni. Infatti, se sono convinto che adottando determinati comportamenti aiuterò me stesso e i miei familiari a stare bene, sarà più facile usare la mascherina, non frequentare luoghi affollati e mantenere il distanziamento". Anche le informazioni quotidiane hanno un peso importante sulla determinazione a mantenere alta la motivazione. "Bisogna affidarsi a fonti sicure, a media che forniscono informazioni scientifiche veritiere e documentate" continua Bellardita "scegliere canali istituzionali o canali che abbiano una lunga competenza nell'informazione medico-scientifica aiuta a capire cosa sta accadendo rafforzando le nostre motivazioni".

Le limitazioni diventano opportunità


"Anche e soprattutto in questo momento bisogna investire sulla propria salute e trasformare le limitazioni in opportunità. Sappiamo che il coprifuoco alle 22 non ci consente di incontrare familiari e amici, ma possiamo trasformare questo tempo passato in casa in un'occasione per dedicare più attenzione alla nostra salute" precisa Bellardita. "Può ad esempio diventare un'opportunità per curare la qualità del nostro sonno creando una routine serale da seguire".

Le regole del buon sonno e il diario della gratitudine


  • Andare a dormire e svegliarsi sempre alla stessa ora
  • Fare esercizio fisico, che non deve essere intenso nelle ore serali
  • Mezz'ora prima di dormire spegnere computer e cellulari
  • Aprire il diario della gratitudine dove segnare le tre cose belle successe durante la giornata

Tags:

Appunti di salute:

Speciale Coronavirus:
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa