Covid-19, mascherine e distanze per i vaccinati: le indicazioni Ecdc

28 aprile 2021
Indicazioni e comportamenti

Covid-19, mascherine e distanze per i vaccinati: le indicazioni Ecdc


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter
Sì agli incontri senza mascherine e distanze fra persone vaccinate contro Covid-19. È una delle indicazioni del Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc), che ha pubblicato una guida per adeguare l'uso degli interventi non farmaceutici contro Covid, come le mascherine e il distanziamento, sulla base della valutazione del rischio, per le persone completamente vaccinate, di contrarre l'infezione e sviluppare malattia grave.

"Con l'avanzare delle vaccinazioni, è incoraggiante avere raccomandazioni basate sull'evidenza che l'immunizzazione può lentamente consentire il rilassamento degli interventi non farmaceutici come l'uso di mascherine e il distanziamento fisico - sottolinea Andrea Ammon, direttore dell'Ecdc -. Mentre il rilassamento delle misure di protezione deve essere fatto gradualmente e sulla base di attente valutazioni dei rischi coinvolti, siamo fiduciosi che una maggiore copertura vaccinale avrà un impatto positivo e diretto sul ritorno a una vita normale". Secondo le indicazioni dell'Ecdc, che ha sviluppato alcuni scenari per gli Stati membri, "quando persone completamente vaccinate si incontrano, mascherine e distanziamento si possono abbandonare, anche per gli anziani; quando adulti giovani e di mezza età completamente vaccinati incontrano persone non vaccinate, mascherine e distanziamento si possono abbandonare se nessuno dei presenti ha un fattore di rischio per una malattia grave".

Attualmente, gli Ecdc raccomandano di continuare a indossare le mascherine e mantenere le distanze durante gli incontri tra persone vaccinate e non vaccinate se c'è qualcuno a maggior rischio di sviluppare Covid-19 grave o se vi è un'elevata circolazione di varianti che riducono l'efficacia delle vaccinazioni, ma anche negli spazi pubblici e durante grandi raduni indipendentemente dallo stato di vaccinazione degli individui.

Infine, in alcune situazioni, per i vaccinati può essere rivisto o eliminato l'obbligo di test e quarantena per i viaggi e le autorità sanitarie pubbliche possono considerare di "esentare individui completamente vaccinati dalla ripetizione dei test in contesti professionali e in altri contesti comunitari".

Fonte: Doctor33

Tags:

Speciale Coronavirus: