Alitosi

14 gennaio 2005

Alitosi




Domanda del 10 dicembre 2004

Alitosi


soffro da anni di alitosi che mi proviene dal dorso della lingua e più precisamente dalla parte posteriore sulla quale si forma una patina biancastra. Avendo fatto diversi tipi di analisi che hanno dato esiti negativi, non so proprio che terapia fare per "sconfiggere" il problema che mi è stato detto essere di provenienza esclusiva della bocca. Ho provato con colluttori a base di clorexidina 0,2% e il risultato è stato ottimo però si possono usare solo per brevi periodi e quando smetto il trattamento il mio problema ritorna. Cosa posso fare per liberarmi da questo fastidioso ed imbarazzante problema che mi sta rovinando la vita? Aiuto!
Risposta del 14 dicembre 2004

Risposta di:
Dott.ssa GIULIA MARIA D'AMBROSIO


Vada da un omeopata unicista. Evidentemente c'è uno stato di tossicità generale, altrimenti questo non accadrebbe.
Saluti.

Dott.ssa Giulia Maria D'Ambrosio
Specialista attività privata
MILANO (MI)

Risposta del 20 dicembre 2004

Risposta di:
Dott. CORRADO ORLANDI


Sicuramente, potrebbe prestare maggiore attenzione all'igiene orale ed in particolare alla detersione del dorso linguale con un netta-lingua facilmente reperibile in commercio. Oltre alla clorexidina che a concentrazioni elevate può dare fenomeni di sensibilizzazione con stupore delle papille gustative ecc.., provi un collutorio a bassa concentrazione di clorexidina e con la Sanguinaria Canadensis tra i principi attivi, molecola adatta a combattere i problemi legati all'alitosi. Un buon odontoiatra le saprà inoltre dire se può derivare da stillicidio ematico soffuso delle gengive dovuto a placca sottogengivale, depositi di tartaro profondi o presenza di tasche parodontali.
Quanto all'omeopatia....................

Dott. Corrado Orlandi
Odontoiatra
PESCARA (PE)

Risposta del 14 gennaio 2005

Risposta di:
Dott. ALESSANDRO AHRENS


come il collega orlandi consiglio una visita specialistica presso un odontoiatra al fine di verificare la presenza di fattori scatentanti specifici, essendo diverse le infezioni del cavo orale che possono determinare l'insorgenza di patine biancastre a livello della lingua.
Più cauto sarei sull'approccio omeopatico quale prima istanza.

Dott. Alessandro Ahrens
Odontoiatra
NOCCIANO (PE)

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Ultime risposte di Malattie infettive


Vedi anche:


Potrebbe interessarti
Bronchite
16 gennaio 2019
Patologie
Bronchite
Tosse
20 dicembre 2018
Patologie
Tosse
Influenza
17 dicembre 2018
Patologie
Influenza