Anticorpi dopo covid

11 giugno 2021

Anticorpi dopo covid




07 giugno 2021

Anticorpi dopo covid

Salve. Ho fatto gli esami sierologici IgG dopo aver avuto il covid un mese e mezzo dopo il primo tampone positivo. Il risultato è 67 AU/ml. Volevo capire se questo risultato mi permette di poter stare tranquillo senza fare il vaccino per quanto tempo? Grazie

Risposta del 11 giugno 2021

Risposta a cura di:
Dott. GIANFRANCO CROCE


Per capire se il livello di anticorpi IgG nel suo sangue è protettivo, bisogna conoscere i valori di riferimento del laboratorio che ha eseguito l'esame. Purtroppo esistono numerosi kit per determinare la la presenza di anticorpi anti SARS-COV 2 ed i valori sono molto differenti. Si va positività per valori >5, oppure a 17 oppure a 25-30. Un valore protettivo del titolo anticorpale dovrebbe essere uguale o superiore almeno a 10-20 volte il valore di riferimento positivo del laboratorio per i pazienti guariti dal Covid, ma di almeno 100 volte per i pazienti vaccinati. Per i pazienti guariti un basso titolo anticorpale non garantisce l'immunità da una nuova infezione con SARS-COV 2. Potrebbe essere necessario, in tal caso, procedere anche alla vaccinazione, seppure non in tempi rapidi.

Dott. Gianfranco Croce
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Endocrinologia, Diabetologia e malattie del ricambio
Specialista in Malattie infettive
Specialista in Malattie apparato respiratorio
Roma (RM)


Ultime risposte di Malattie infettive

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:


...e inoltre su Dica33:
Ultimi articoli
Covid-19, Oms: previsto aumento di casi in autunno
Malattie infettive
03 ottobre 2022
Speciale Coronavirus
Covid-19, Oms: previsto aumento di casi in autunno
Poliomielite, facciamo chiarezza sulla ricomparsa del virus
Malattie infettive
22 settembre 2022
Notizie e aggiornamenti
Poliomielite, facciamo chiarezza sulla ricomparsa del virus
Covid-19, sempre più alto il rischio alterazione di gusto e olfatto
Malattie infettive
20 settembre 2022
Speciale Coronavirus
Covid-19, sempre più alto il rischio alterazione di gusto e olfatto
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su YoutubeSeguici su Instagram
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa