Astenozoospermia e teratozoospermia

04 febbraio 2006

Astenozoospermia e teratozoospermia




01 febbraio 2006

Astenozoospermia e teratozoospermia

Buonasera, vorrei sapere a chi rivolgermi per aiutare mio marito ad affrontare questo problema e se è per forza necessaria una fecondazione in vitro o esistono delle terapie per migliorare la situazione? Grazie

Risposta del 04 febbraio 2006

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI BERETTA


L'astenozoospermia non è una malattia ma un sintomo, un "segno" che può indicare molte malattie (varicocele, infiammazioni delle vie seminali, ecc, ecc). Importante in questi casi è fare una corretta diagnosi e poi impostare la strategia terapeutica più mirata. Se comunque desidera avere informazioni più dettagliate su questo tipo di problematiche le consiglio la lettura del manuale, scritto dalla dra Elisabetta Chelo, "Quando i figli non arrivano", CIC edizioni internazionali, Roma e, se non ancora fatto, consultare un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana. Un cordiale saluto.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Salute femminile


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube