Azoospermia

14 dicembre 2005

Azoospermia




10 dicembre 2005

Azoospermia

salve, ho 32 anni e ho effettuato visita andrologica per problema erettivo. effettuati ecodoppler penieno e s. P. A. C. E. , il mio andrologo ha escluso problemi organici e mi ha detto che la causa è puramente psicologica. mi ha prescritto viagra 25 per superare il blocco e di cui, secondo lui riuscirò a fare a meno una volta superato il blocco psicologico (è vero??), e uno sconosciuto farmaco da assumere 3 volte al giorno per 3 mesi: yohandrol. di che farmaco si tratta? c'è da fidarsi? durante la visita è inoltre emerso una grave problema: avendo subito all'età di 8-9 anni intervento per criptorchidismo bilaterale, mi ha riscontrato testicoli piccoli e lo spermiogramma ha evidenziato azoospermia. valori ormonali: FSH 21. 2 - prolattina 59. 6 - testosterone 4. 38 - LH 13. 1. data l'operazione infantile eseguita tardi, la dimensione dei testicoli, l'azoospermia e l'fsh alto, mi è stato detto che la fertilità è compromessa, e mi ha proposto una biopsia testicolare. vorrei sapere: ho qualche speranza di cura o è infertilità certa e irrimediabile? la biopsia è proprio necessaria? è pericolosa? non è che corro un inutile rischio? grazie.

Risposta del 14 dicembre 2005

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI BERETTA


Sicuramente, per quanto riguarda l'assenza di spermatozoi nel liquido seminale, la sua storia clinica, l'FSH eccetera, eccetera fanno pensare che il problema sia di origine testicolare. Le sconsiglio in modo categorico una biopsia a scopo esclusivamente diagnostico, cioè per capire la causa della sua azoospermia. Nel suo caso è importante cercare di recuperare, se ci sono, nidi di produzione spermatica a livello testicolare e quindi crioconservare gli eventuali spermazoi recuperati per utilizzarli in futuro in una eventuale tecnica di fertilizzazione assistita in vitro. Consulti un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana. Comunque se desidera avere più informazioni su queste problematiche le consiglio di leggere il libro, scritto dalla dra Elisabetta Chelo, "Quando i figli non arrivani" CIC edizioni internazionali, Roma. Cordiali saluti.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Sessualità


Vedi anche:


Ultimi articoli
Sesso in gravidanza: come e quando
18 febbraio 2020
Notizie e aggiornamenti
Sesso in gravidanza: come e quando
AIDS e infezione da HIV
02 maggio 2019
Patologie mediche
AIDS e infezione da HIV
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube