Calcolosi renale

19 marzo 2008

Calcolosi renale




16 marzo 2008

Calcolosi renale

Tenersi i calcoli, naturalmente in assenza di grossi fastidi è possibile oppure vanno rimossi? Ho già effettuato 3 litotrissie extra corporee senza alcun risultato. Calcoli al rene dx nei calici inferiori in un rene con una conformazione a spugna. Ho a volte dei fastidi a seconda delle posizioni che assumo oppure sotto sforzo, oppure passo dei giorni che non mi ricordo neanche di avere i calcoli. Cosa mi consiglia? Grazie

Risposta del 19 marzo 2008

Risposta a cura di:
Dott. ANTONIO LO BIANCO


Il rene a spugna midollare o malattia di Cacchi e Ricci è una condizione d'organo che favorisce la formazione in sede pre-escretoria di calcoli che, successivamente, possono migrare all'interno della via escretrice (calici o pelvi renale o uretere) ed a volte essere sintomatici (coliche). Il loro trattamento non dipende solo dai sintomi che possono determinare ma soprattutto dalla eventuale ostruzione da essi causata (calicectasia, pielocalicectasia, ureteropielocalicectasia), evento evidenziabile solo dalla esecuzione di una ecografia renale periodica (ogni sei mesi) anche in assenza di sintomi. A complemento un Radiografia Diretta dell'Apparato urinario darà un quadro della morfologia della distribuzione dei calcoli, che comunque nel rene a spugna è caratteristica (immagine a "bouquet"), ed a volte migrano lungo la via escretrice.
La calcolosi del calice inferiore asintomatica od oligosintomatica, se pluriresistente alla litotrissia extracorporea, deve essere monitorata nel tempo e, se aumenta di volume o si associa ad infezione urinaria, deve essere trattata con terapie diverse come la litotrissia percutanea.

Dott. Antonio Lo Bianco
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Specialista in Urologia
PALERMO (PA)

Ultime risposte di Salute maschile




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa