Disfunzione Erettile

29 agosto 2017

Disfunzione Erettile



Definizione


Condizione caratterizzata dall'incapacità del soggetto di sesso maschile a raggiungere o a mantenere un'erezione sufficiente a condurre un rapporto sessuale soddisfacente. L'erezione del pene, fisiologicamente, è determinata dall'aumentato afflusso di sangue nei corpi cavernosi del pene, a seguito del rilasciamento della muscolatura liscia dell'organo.


Cause


Le cause di disfunzione erettile possono essere psicologiche o organiche. In molti casi i due fattori possono combinarsi: una iniziale difficoltà organica può ad esempio essere amplificata dall'ansia e dalla paura di non riuscire. Le cause di origine psicologica comprendono depressione, ansia di prestazione, senso di colpa, timore dell'intimità e stress. Fra le cause organiche che possono condurre alla disfunzione erettile vi sono: malattie croniche (diabete, ipertensione, malattie della tiroide e cardiopatie), turbe ormonali (come bassi livelli di testosterone), malattie neurologiche (morbo di Parkinson, sclerosi multipla), traumi che portano a lesioni dei nervi (per esempio fratture vertebrali) o gli esiti di interventi chirurgici alla prostata. Disturbi erettili possono essere anche la conseguenza dell'assunzione di alcuni farmaci (antipertensivi, beta-bloccanti, alcuni antiaritmici, alcuni antiacidi, antidepressivi e sonniferi). Lo stesso effetto ha anche l'abuso di alcol e nicotina e l'uso di sostanze stupefacenti come la cocaina.

Sintomi

L'unico sintomo è l'impossibilità di raggiungere un'erezione sufficiente alla penetrazione e/o di mantenerla fino al completamento del rapporto.

Diagnosi

Tutti gli uomini possono, talvolta, non essere in grado di avere un'erezione, e questo deve essere considerato normale. Quando invece il problema è frequente o continuo, occorrerà rivolgersi al medico. La diagnosi di basa sull'esame obbiettivo, per determinare eventuali affezioni della prostata, e su test specifici volti ad accertare la presenza di una delle malattie che possono causare la disfunzione erettile.

Cure

Il trattamento della disfunzione erettile è oggi basato sugli inibitori della 5-fosfodiesterasi (sildenafil e derivati) che, somministrati per via orale, sono in grado di indurre l'erezione promuovendo l'afflusso di sangue al pene. Nel caso di disfunzioni erettili secondarie ad altre condizioni, occorre rimuovere la patologia di base. Nella disfunzione erettile di origine psicogena, si ricorre in prima battuta al supporto dello psicologo o del sessuologo. Altrettanto importante è cercare di adottare un stile di vita regolato, con il giusto spazio per momenti di riposo, rilassamento e attività fisica.

Cure complementari

Diversi rimedi fitoterapici sono stati proposti per migliorare il flusso sanguigno del pene e il desiderio sessuale (Ginko biloba, ginseng, mucuna pruriens ed altri).

Alimentazione

Non esistono alimenti che possano giovare nella disfunzione erettile, a dispetto del fatto che da sempre si parli di cibi afrodisiaci. E' vero però che una dieta sana, ricca di antiossidanti naturali e povera di grassi, favorevole alla salute di cuore e vasi, è utile anche in questo caso. E' invece fondamentale eliminare l'abuso di alcol e di tabacco.


Vedi anche:


Potrebbe interessarti
Sclerosi multipla: sondaggio e docufilm ne svelano l’impatto
Mente e cervello
24 ottobre 2018
Notizie e aggiornamenti
Sclerosi multipla: sondaggio e docufilm ne svelano l’impatto
Italiani e alcol: una ricerca mette in guardia sui rischi per la salute
Mente e cervello
23 ottobre 2018
Notizie e aggiornamenti
Italiani e alcol: una ricerca mette in guardia sui rischi per la salute
L'esperto risponde