Cattiva digestione

12 ottobre 2014

Cattiva digestione


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


09 ottobre 2014

Cattiva digestione

Gentile dottore/essa

le scrivo perché sono un po'preoccupata per i problemi di digestione che ho avuto ultimamente. Comincio cn una premessa necessaria: 4 anni fa ho avuto un calo di peso di circa 10 kg a cauusa di una dita faidate molto ipocalorica, direi malata. Poi mi sono ripresa, ma col tempo ho sempre alternato periodi di diete un po'sbilanciate. Negli ultimi due anni ho trovato un semi equilibrio, ma ammetto di aver mangiato molta frutta e verdura (ma senza sforzo o rinunce perché ho imparato a cucinarle e le adoro ), aggiungendo a volte carni magre, pesce, yogurt e uova. Comunque mi sono tenuta molto basse con i carboidrati complessi, nel senso che non mangio praticamente quasi mai pane o pasta, ma biscotti (generalmente integrali) e a volte un po'di riso o fette biscottate. A Marzo di quest'anno però ;, dopo un periodo molto stressante psicofisicamente ho avuto un periodo di forti diarree e si sono presentati anche eczemi cutanei sulle mani e sul petto. Da allora ho alternato periodi di Diarrea a periodi di Stitichezza, che mi hanno causato anche dei rigonfiamenti nella zona intestinale. A maggio ho fatto analisi del sangue e delle feci, più un ecografia, tutto regolare. Niente Celiachia né intolleranze, solo colesterolo un po'più alto della norma, che però pare possa essere dovuto al fatto che prendo la pillola anticoncezionale per problemi di irregolarità del ciclo. Ora, sono circa 3 settimane che il disturbo è un po'peggiorato, questi i sintomi: mentre mangio comincio ad avere brividi di freddo che durano qualche minuto dopo il pasto, più la solita pancia gonfia e tanta aria. Poi ho dei dolori nella zona bassa a sinistra della schiena e la pancia dura, oltre che dei piccoli crampi fastidiosi per tutto l'apparato digestivo. Le feco contengono pezzi di alimenti non digeriti e sono poco formate, e spesso capita anche che il cibo sia esattamemte come l'ho mandato giù ;, quindi assolutamente non assorbiti! Sto prendendo enterogermina. Può aiutarmi? Federica

Risposta del 12 ottobre 2014

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Dalla descrizione dei sintomi sembra che si tratti di quella situazione che noi, per brevità, chiamiamo colon irritabile. In realtà è una situazione per la quale si possono avere disturbi molto diversi e a carico di vari organi. Quando introduciamo del cibo, nel nostro organismo avvengono dei riflessi attraverso il sistema neurovegetativo, uno dei quali, per es. va a stimolare la motilità (la peristalsi) e la contrazione delle pareti del colon. Se questi riflessi sono eccessivi, possono comparire dolori, accentuati se in più si forma aria nell'intestino. Anche i brividi fanno parte dello stesso meccanismo. Questi disturbi si possono curare con uno dei tanti prodotti contro la formazione di aria ed eventualmente con blandi antispastici. Ma questi glieli deve prescrivere il suo medico.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
La stipsi nel paziente cronico
Stomaco e intestino
30 marzo 2021
Sintomi
La stipsi nel paziente cronico
Infezioni correlate all’assistenza, al via la campagna #ALLEAMICI
Stomaco e intestino
22 dicembre 2020
Notizie e aggiornamenti
Infezioni correlate all’assistenza, al via la campagna #ALLEAMICI