Colesterolo

16 luglio 2007

Colesterolo


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


29 giugno 2007

Colesterolo

che cosa e il c. p. K e cosa comporta se supera i valori

Risposta del 16 luglio 2007

Risposta a cura di:
Dott. DARIO IERNA


La CPK (creatinfosfochinasi) è un enzima presente nel muscolo e nel miocardio (la parte muscolare del cuore). Ha la funzione fisiologica di trasformare l'ATP (l'adenosin-trifosfato, sostanza che serve al trasporto di energia) e la creatina (aminoacido presente nel tessuto muscolare) in fosfocreatina, composto donatore di energia, essenziale per la normale attività muscolare.
L'aumento della CPK può essere causato da alterazioni muscolari o anche cardiache.
Generalmente, tuttavia, specie nel bambino e nel giovane, la CPK aumenta in seguito ad alterazioni del tessuto muscolo-scheletrico. Un'alterazione lieve e transitoria è spesso dovuta a cause banali, quali un'iniezione intramuscolare, uno sforzo prolungato o un trauma muscolare (sport), ma un aumento persistente ed elevato è caratteristico proprio delle patologie muscolari.
Incrementi dei dati di CPK si possono osservare anche nella polimiosite e nell'ipotiroidismo (ne parli col suo medico di fiducia). I valori più elevati si registrano in seguito a rabdomiolisi acuta - ovvero a necrosi massiccia delle fibre muscolari - fino ad arrivare anche a cento-trecento volte oltre il normale.
Provi a sottoporsi a prelievo per dosaggio MIOGLOBINA e LDH (altri enzimi muscolari). . .

Dott. Dario Ierna
Specialista in Medicina interna
CATANIA (CT)

Ultime risposte di Malattie infettive

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Covid-19 e cure domiciliari: nuove linee guida
Malattie infettive
07 maggio 2021
Speciale Coronavirus
Covid-19 e cure domiciliari: nuove linee guida
Covid-19: sono vaccinato. Posso togliere la mascherina?
Malattie infettive
05 maggio 2021
Speciale Coronavirus
Covid-19: sono vaccinato. Posso togliere la mascherina?
Test rapidi antigenici, sono efficaci nel rilevare i positivi?
Malattie infettive
04 maggio 2021
Speciale Coronavirus
Test rapidi antigenici, sono efficaci nel rilevare i positivi?