Costipazione e feci dure

08 maggio 2021

Costipazione e feci dure


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


03 maggio 2021

Costipazione e feci dure

Buongiorno. Grazie fin da ora a chi risponderà. Scrivo da parte di mio padre, 77 anni. Da circa un paio di mesi lamenta difficoltà nell'evacuazione, con periodo tra 1 evacuazione e l'altra di anche di 5-6 giorni e con produzione di feci molto dure. Non lamenta dolore nè gonfiore addominale nè malessere. Ha tentato "manovra meccanica" con dito per cercare di smuovere la situazione ma riferisce di non aver avvertito la presenza di feci (cosa che invece è risucito a fare in passato). Ha sempre sofferto un pochino di stipsi ma in quest'ultimo periodo sembra essere un pò peggiorata. Conduce una vita abbastanza sedentaria, ma assume una buona quantità di verdura e frutta. Sta assumendo da 3 giorni MOVICOL (3 bustine /die) ma finora no risoluzione del problema. E' affetto da ipertensione in cura con Ramipril. Assume Eutirox. Tre anni fa ha subito prostatectomia radicale e enucleoresezione renale per la presenza di 2 carcinomi (effettua periodici controlli di follow-up). Sapreste consigliarmi come migliorare la situazione? Necessita di una visita specialistica o esame specialistico? Per quanto deve assumere MOVICOL prima di vedere qualche effetto? Grazie per l'attenzione. Chiara

Risposta del 08 maggio 2021

Risposta a cura di:
Dott. RICCARDO MAGGI


Gentile paziente. mi permetto di consigliare una cosa molto semplice che a volte (spesso) sopreattutto nei pazienti anziani è sottovalutata. . .
mi riferisco alla corretta idratazione: si assicuri che suo padre assuma una corretta quantità di acqua nel corso della giornata. . . sotto forma di acqua semplice o tisane ma l'apporto dovrebbe essere di almeno 1, 5 litri nel corso della giornata.
nel caso ciò non avvenga l'intestino tende a riassorbire acqua dal contenuto intestinale producendo un aumento di consistenza delle feci.
Prima di ogni altra cosa si assicuri di questo.
Un cordiale saluto

PS
nelle persone anziane lo stimolo della sete è attenuato, ciò non significa però che ci sia meno bisugno di bere anzi. . .

Dott. Riccardo Maggi
Odontoiatra
Roma (RM)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Infezioni correlate all’assistenza, al via la campagna #ALLEAMICI
Stomaco e intestino
22 dicembre 2020
Notizie e aggiornamenti
Infezioni correlate all’assistenza, al via la campagna #ALLEAMICI
Microbiota intestinale: un ruolo centrale nella salute
Stomaco e intestino
11 dicembre 2020
Notizie e aggiornamenti
Microbiota intestinale: un ruolo centrale nella salute