Farmaci inebitori di pompa

30 novembre 2006

Farmaci inebitori di pompa




27 novembre 2006

Farmaci inebitori di pompa

Un mese fa c'è stato un riacutizzarsi dell'esofagite con dolori retrosternali molto forti, tosse cronica gola irritata, ho fatto urgentemente una gastroscopia con risultato di lesione all'esofago più di 2 cm. Preciso che da tempo prendo farmaci inebitori di pompa, Nexium 40mg poi da un mese per 15 gg Nexium 40mg per 2 volte al giorno, poi il medico mi ha sostituito il Nexium con il Pariet 20mg sempre 2 volte al giorno. La differenza è che prima la dieta non la seguivo per niente, tipo mangiavo spesso cioccolata, cena un pò abbondante, dolci. Ma da un mese mi son messo sotto con il rispetto totale della dieta. Purtroppo lamento ancora irritamenti alla gola, tosse. La domanda che volevo porre è questa: c'è un maniera affidabile di verificare in tempi brevi se i farmaci Inebitori di Pompa fanno il loro effettivo lavoro e quanto efficacemente? Grazie!

Risposta del 30 novembre 2006

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


La terapia con gli inibitori di pompa migliora l' Esofagite in tempi relativamente brevi, ma per risolvere i sintomi a carico della gola e delle corde vocali, occorrono tempi molto piu' lunghi. Per questo motivo oggi vengono consigliate dosi doppie di farmaco per almeno un mese o piu'. Poi continui con 1 compressa per molti mesi o anche anni. Questi farmaci non hanno effetti collaterali importanti.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Universitario
Specialista in Cardiologia
Specialista in Gastroenterologia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa