Fertlità e chemioterapici

15 giugno 2006

Fertlità e chemioterapici


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


12 giugno 2006

Fertlità e chemioterapici

Salve, ho 23 anni e a 14 anni sono stato sottoposto a chemioterapia. Ho letto che i farmaci che mi sono stati somministrati, cioè Daunoblastina e Citarabina, possono provocare infertilità, ma ciò che mi rimane oscuro è se tale effetto collaterale è permamente o solo passeggero. La ringrazio anticipatamente per la risposta.

Risposta del 15 giugno 2006

Risposta a cura di:
Dott. RENZO BENAGLIA


Gentile Utente,
mentre alcuni farmaci chemioterapici non causano sterilità, altri diminuiscono il numero di spermatozoi prodotti fino all'azoospermia (assenza completa di spermatozoi) altri ne riducono la capacità di fecondare l'uovo. La reversibilità o meno del danno produttico a livello testicolare dipende dal tipo di farmaco, dalla durata della terapia e dosi utilizzate; questo però è un argomento molto specifico che andrebbe trattato, per competenza, con l'Oncologo che l'ha seguita.
Io posso dirle che lei dovrebbe eseguire uno spermiogramma; è l'unico sesame in grado di dirci com'è la sua attuale fertilità spontanea. Dopo 9 anni dalla fine delle cure il farmaco è stato ampiamente "smaltito" per cui il risultato è quello definitivo.
Se lo spermiogramma presenterà delle anomalie consulti un Andrologo competente della sua città.

Un sincero augurio

Dott. renzo benaglia
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
BERGAMO (BG)

Ultime risposte di Sessualità

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa