Fitte notturne allo stomaco

14 gennaio 2015

Fitte notturne allo stomaco




14 gennaio 2015

Fitte notturne allo stomaco

Buongiono da qualche anno ormai vado avanti a periodi con fitte notturne alla parte alta dello stomaco ma senza gonfiore. A febbraio 2014 ho effettuato una gastroscopia con la seguente diagnosi: Epigastralgia in coprostasi e noto reflusso biliare – Gastrite cronica antrale a lieve intensità, inattiva - ricerca Helicobacter negativa. Ho effettuato un ecografia addome completo con esito ecotomografico nei limiti della norma. Nonostante la cura, con Pantorc 20 prima di cena – Gaviscon prima di coricarmi e con 2 cuscini sotto la testa, la situazione non è migliorata più di tanto anzi in questo periodo le fitte notturne sono aumentate riuscendo a dormire 2/3 ore al massimo. Quando sono in verticale il problema è minimo o quasi niente, ma in orizzontale in queste ultime notti si scatena l’inferno. In attesa di un suo gradito consiglio, porgo cordiali saluti.

Risposta del 14 gennaio 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


La gastroscopia parla solo di gastrite, ma non di reflusso gastroesofageo. Purtroppo la semplice descrizione di fitte nella parte alta dello stomaco non mi è sufficiente per ipotizzare una diagnosi clinica.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:
Ultimi articoli
Colite ulcerosa
14 aprile 2020
Patologie mediche
Colite ulcerosa
Un batterio per amico
21 febbraio 2020
Quiz e test della salute
Un batterio per amico
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube