Gastroenterologia

13 ottobre 2012

Gastroenterologia




08 ottobre 2012

Gastroenterologia

Vivo ad abidjan, costa d'avorio.
Mio figlio, 16 anni, soffre da circa una settimana di una serie di disturbi : si è svegliato una mattina con un piccolo disturbo intestinale, poi nausea e vomito. Abbiamo pensato fosse dovuto a un panino mangiato la domenica, l'intestino si è regolarizzato ma la nausea e il vomito, soprattutto al mattino, continuano. In effetti, si sveglia verso le 5, si lamenta di tachicardia, in seguito sopravviene la nausea e la voglia di vomitare. Durante la giornata ha frequenti attacchi di nausea, senza vomito, e scarso appetito, sensazione di gonfiore dopo i (frugali) pasti. Non ha peraltro acidità di stomaco e in passato non ha mai avuto problemi di digestione.
Abbiamo fatto tutte le analisi, compresa una coprocoltura, e non risulta niente. Il medico locale parla di crisi di angoscia (i disturbi hanno coinciso con l'inizio della scuola) e l'ha messo sotto lexomil la sera e spasfon due volte al giorno, ma vedo che i disturbi persistono. Mi chiedo se non ci sia per caso una parassitosi nascosta, tipo giardia (so che a volte la coprocoltura è negativa anche in questo caso). Grazie per consigli su come far passare la nausea.

Risposta del 13 ottobre 2012

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Ha ragione. E' opportuno, per scrupolo, ripetere la coprocoltura. Per la nausea, esistono dei farmaci, ma non glieli posso prescrivere io, li deve prescrivere il medico del posto.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa