Gozzo della tiroide

29 marzo 2008

Gozzo della tiroide




18 marzo 2008

Gozzo della tiroide

Buongiorno, a mio padre di 72 anni e' stato diagnosticato un gozzo della tiroide con formazione nodulare solida, disomogenea di dimensioni 4, 5x2, 7 e al dopler il nodulo presenta vascolarizzazione di tipo 3. In sede latero-cervicale, bilateralmente, presenta alcuni linfonodi in ipertrofia reattiva, con dimensioni sub-centimetriche. Il dottore ci ha detto che non c'e' da preoccuparsi ma la paura e' tanta, come ci dobbiamo comportare?Cosa ha mio padre in parole povere?Vi ringrazio per la vostra disponibilita', cordiali saluti.

Risposta del 29 marzo 2008

Risposta a cura di:
Dott. FRANCESCO GEDDA


Per porre diagnosi sulla natura del nodulo tiroideo, se il paziente è collaborante, può essere eseguito un agoaspirato con ago sottile (eventualmente eco- o TAC-guidato). Bisogna ternere presente comunque che nessuna procedura è priva di rischio e tale manovra potrebbe provocare sanguinamento intra-tiroideo. Probabilmente, se il suo curante non glielo ha proposto, è perchè ritiene che i rischi di una complicanza superino i vantaggi di una diagnosi di certezza immediata e preferisce invece seguire l'evoluzione della patologia nel tempo.

Dott. Francesco Gedda
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Otorinolaringoiatria
TORINO (TO)

Ultime risposte di Malattie infettive




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa