Il male di papà

25 novembre 2006

Il male di papà




21 novembre 2006

Il male di papà

1 anno fa ( ottobre 2005) mio padre è stato colpito da un cancro alla gola. Dopo radioterapia e chemio, il tumore alla gola è guarito. Circa 2 mesi fa, gli hanno riscontrato un tumore al polmone della larghezza di circa 12 cm. Hanno iniziato un ciclo di chemioterapia ( molto più forte di quella che aveva fatto in precedenza). Dopo 1 mese di chemio gli hanno fatto la TAC per vedere come reagiva alla cura e ne è uscito fuori che il tumore si è ingrandito (15cm) e si è espanso ad altre parti del corpo (spalla, anca, piede, entrambi i polmoni e vicino alla colonna vertebrale). I medici hanno detto che ormai non c'è più nulla da fare: gli faranno cicli di radioterapia e chemio che serviranno a fargli sentire meno dolore. Mio papà ha 50 anni, è diabetico, ha l' Epatite C, gli è venuta l' anemia e nn so specificare che tipo di tumore abbia. . . Io vi chiedo solo un favore perchè voi, al contrario dei medici a cui ho fatto la stessa domanda, non potete guardarmi negli occhi. . . Secondo la vs esperienza, i vs studi e dopo quello che vi ho raccontato, per favore, mi dite quanto tempo resta al mio papà? E non rispondetemi che sono cose soggettive e stupidate del genere perchè nn ci credo più. . .

Risposta del 25 novembre 2006

Risposta a cura di:
Dott. GIACOMO MANFREDI


Caro amico, il papà è una figura importantissima e ti capisco. Non è importante il tempo che rimane a papà, che solo il Signore lo sa, ma come lo passerà; sicuramente con l'affetto costante e la vicinanza dei suoi cari passerà nel modo migliore. Un abbraccio.

Dott. Giacomo Manfredi
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Allergologia e immunologia clinica
Specialista in Medicina interna
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Ultime risposte di Malattie infettive


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube