Ileite

15 maggio 2007

Ileite




12 maggio 2007

Ileite

Da un pò di anni (dal 2000)ho disturbi gastrointestinali diffusi. I più significativi sono:gonfiore, tensione epigastrica, nausea, dolore alla palpazione profonda in fossa iliaca dx, a volte bruciori addominali sottocute, bruciore occhi e fastidio alla luce solare. In questi anni, dopo vari ricoveri ospedalieri ed esami endoscopici mi è stato diagnosticato, con biopsia di mucosa ileale, una flogosi aspecifica. A distanza di 7 anni circa il quadro clinico non è cambiato, tuttora permangono gonfiore e dolore addominale dopo evacuato. Dimenticavo che agli esordi del disturbo ho avuto febbricola 37, 2°C - 37, 6°C che è perdurata per circa 6 mesi. Ho provato un pò di tutto, mesalazina, cortisone, tisane senza ottenere grandi benefici. Oltre i controlli programmati che mi hanno consigliato, circa ogni 2 anni, voi cosa mi consigliate di fare?Grazie anticipatamente.

Risposta del 15 maggio 2007

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Se le hanno dato mesalazina e cortisone, significa che ritenevano quell'infiammazione, risultata all'esame istologico, importante. Forse il cortisonew e' eccessivo, ma ho l'impressione che proseguire con dosi di mantenimento di mesalazina ( 1, 5-2 gr al giorno) possa esserl utile. Oltre ai vari preparati contro il meteorismo (simeticone, ecc. ). Piu' che controlli periodici, con relativi esami istologici, non puo' fare.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Universitario
Specialista in Cardiologia
Specialista in Gastroenterologia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:


Ultimi articoli
Un batterio per amico
21 febbraio 2020
Quiz e test della salute
Un batterio per amico
Emorroidi
16 gennaio 2020
Patologie mediche
Emorroidi
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube