Ischemia celebrale

20 ottobre 2006

Ischemia celebrale




17 ottobre 2006

Ischemia celebrale

Salve dottore, le scrivo a nome di mio padre. Negli ultimi 3 anni è stato colpito due volte da ischemia celebrale causate da un sbalzo forte di pressione sanguigna. Da sempre soffre di pressione alta e nessun medico è riuscito a trovarne la causa o il rimedio, quindi fa uso quotidianamente di farmaci per mantenerla pressochè costante. Ultimamente gli è capitato che subito dopo aver fatto la doccia girava per casa in stato confusionale e misurandogli la pressione ho notato che era molto alta. Volevo chederle se ci sono degli accorgimenti che deve seguire o se è il caso di fare delle visite specialistiche. In questo caso le sarei grato se mi consigliasse una struttura specializzata in questo campo (le scrivo dalla provincia di Ascoli Piceno). La ringrazio per il tempo dedicatomi e la saluto, G.

Risposta del 20 ottobre 2006

Risposta a cura di:
Dott. GIOVANNI MIGLIACCIO


Penso che Suo padre debba essere seguito da un buon cardiologo che periodicamente controlli in modo adeguato i valori pressori, l'attività cardiaca, prescriva degli accertamenti strumentali come per esempio l'Eco-Doppler cardiaco, l'Eco-Doppler dei vasi sovraortici ecc.
Ad Ascoli vi sono ottimi centri e ottimi cardiologi come anche ottimi neurologi.
Cordialmente

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa