Loperamide a lungo termine

21 marzo 2021

Loperamide a lungo termine




16 marzo 2021

Loperamide a lungo termine

Buongiorno Dottori, vi scrivo per un parere. È da più di un anno che soffro di diarree ricorrenti e soprattutto di urgenza defecatoria (Uomo, 39 anni) Visto la problematica, appunto circa un anno fa, mi sono recato dal medico di base per esporre il problema ed egli mi ha prescritto una serie di esami ematici, di feci e urine (incluso il test per la celiachia) dai quali, dopo una successiva verifica in ambulatorio non è emerso nulla di evidente. A questo punto mi sono ritrovato con una ricetta per una "prima visita gastroenterologica - alvo diarroico". Purtroppo però in quel periodo è scoppiata la pandemia di Covid e, fino ad oggi, non ho avuto modo di andare dal gastroenterologo che mi è stato consigliato. Da allora ad oggi ho fatto vari tentativi per arginare il problema (fermenti, probiotici, esclusione fodmap, esclusione lattosio, olio di menta, riduzione fibre ecc. . . ) qualche miglioramento l'ho notato ma l'unica cosa veramente efficace (contro il sintomo ovviamente) è assumere una pasticca di loperamide. Preciso che questo problema mi ha creato una miriade di limiti e situazioni spiacevoli che hanno influito sul lavoro e la vita di tutti i giorni (tanto da rinunciare molte volte a uscire di casa per il problema delle urgenze). Vengo dunque alla domanda, visto che come dicevo, l'unica cosa che mi da veramente sollievo e la loperamide, e non potendo di fatto approfondire il problema in considerazione della situazione emergenziale che stiamo vivendo, dite che è possibile pensare di assumere a lungo termine (almeno fino a quando non si potrà appunto approfondire il problema) loperamide? Ho letto che si potrebbe iniziare con un quarto di pastiglia al giorno e vedere come va. Dite che come soluzione d'emergenza in una situazione d'emergenza potrebbe essere praticabile?? Grazie mille

Risposta del 21 marzo 2021

Risposta a cura di:
Dott.ssa SIMONETTA GIANNI


Covid o no, devi fare una visita gastroenterologica. Il Covid non ha fatto sospendere le visite per altre terapie, hai già perso abbastanza tempo

Dott. Ssa Simonetta Gianni
Medico Ospedaliero
Specialista in Igiene e medicina preventiva
Specialista in Malattie infettive
Specialista in Malattie apparato respiratorio
SIENA (SI)


Ultime risposte di Stomaco e intestino

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:


...e inoltre su Dica33:
Ultimi articoli
Disturbi gastrointestinali, peggiorati con smartworking
Stomaco e intestino
05 dicembre 2021
Notizie e aggiornamenti
Disturbi gastrointestinali, peggiorati con smartworking
Benessere dello stomaco: i consigli di Rachele Aspesi farmacista
Stomaco e intestino
04 dicembre 2021
Notizie e aggiornamenti
Benessere dello stomaco: i consigli di Rachele Aspesi farmacista
Flora intestinale e farmaci: dal bioaccumulo alla trasformazione chimica
Stomaco e intestino
17 ottobre 2021
Notizie e aggiornamenti
Flora intestinale e farmaci: dal bioaccumulo alla trasformazione chimica
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa