Macroematuria con episodi febbrili

10 febbraio 2015

Macroematuria con episodi febbrili




10 febbraio 2015

Macroematuria con episodi febbrili

Buongiorno, scrivo per conto di mio marito che è un ragazzo di 33 anni alto 1, 80 peso 78 kg. Da anni presenta microematuria ma dalle analisi eseguite in passato non è mai emerso niente tanto che gli hanno detto essere una cosa fisiologica, nel mese di dicembre invece ha cominciato prima a manifestare mal di gola e raffreddore e poi forte macroematuria seguita da febbre alta (sopra i 39) che non è scesa finchè non ha preso antibiotico (senza altri sintomi), in seguito a questo caso ha avuto altri due episodi di forti raffreddori (con produzione di muco molto denso tanto da causare conati di vomito) sempre con forte ematuria anche in questi casi sparita dopo assunzione di antibiotico, infine pochi giorni fa solito esordio con quelli che sembravano sintomi da raffreddore e poi di nuovo macroematuria e febbre molto alta in questo caso accompagnata per la prima volta da senso di oppressione nella zona del pube. Da dicembre gli stanno facendo vari accertamenti ma non riescono a capire cos'ha, ha fatto diverse ecografie a reni e vescica, analisi delle urine che però risultano sempre negative essendo continuamente sotto antibiotico, esame citologico delle urine risulta perfetto, il nefrologo dice che i reni sono perfetti e anche la vescica, ci può consigliare come procedere? cosa potrebbe avere? tra l'altro stavamo cercando una gravidanza secondo lei è meglio evitare finchè non si risolve questa situazione? ringrazio anticipatamente

Risposta del 10 febbraio 2015

Risposta a cura di:
Dott. NICOLA GIOTTA


Macroematuria intrainfettiva: Da nefrologo potrei ipotizzare una glomerulonefrite cd da IgA.
Potrebbe essere utile valutare il sedimento urinario alla ricerca di emazie cd dismorfiche, o di cilindri e fare, se non già fatto, uno studio immunologico.
Se la microematuria persiste e si associa ad altri disturbi, es insufficienza renale, proteinuria ipertensione, può essere considerata una biopsia renale.
Questa condizione non impedisce che possa diventar padre.

Dott. Nicola Giotta
Medico Ospedaliero
Specialista in Nefrologia
Asti (AT)

Ultime risposte di Rene e vie urinarie


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube