Pessima digestione

22 gennaio 2015

Pessima digestione




21 gennaio 2015

Pessima digestione

Buongiorno, purtroppo dopo una cura di circa 4 mesi con esomeprazolo 40 mg per reflusso patologico, evidenziato da ph impedenziometria 24h, non digerisco piu` niente e, com`era prevedibile, il reflusso non mi e` passato assolutamente! Aggiungo che si tratta di reflusso di tipo gassoso con continue eruttazioni, all'inizio il sintomo era fortissimo mal di gola. Vorrei sapere cosa puo` essere successo ed eventualmente cosa assumere per rimettere a posto l`apparato digerente per quanto possibile. Ho 60 anni. Salute ottima a parte quanto sopra. Non tollero piu` nemmeno i fermenti lattici che prendevo normalmente al bisogno. Prima di assumere esomeprazolo non avevo sintomi dolorosi allo stomaco e intestino di cui soffro adesso anche a distanza di circa un anno dalla sospensione del farmaco! Non aggiungo altro per non tediare. Solo gastroscopia negativa per h. P. lieve gastrite inattiva. Eco addome ok. Grazie.

Risposta del 22 gennaio 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Lei soffre sia di reflusso, sia di dispepsia, cioè di difficoltà digestiva, come dice lei stessa. Ma, certo, la dispepsia non è correlata alla terapia eseguita, anzi la cura non è stata completa. Dovrebbe rivolgersi nuovamente al suo medico, per una terapia coordinata, che comprenda prodotti antireflusso e altri per migliorare la digestione e ridurre la formazione di aria.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino




Vedi anche:
Ultimi articoli
Colite ulcerosa
14 aprile 2020
Patologie mediche
Colite ulcerosa
Un batterio per amico
21 febbraio 2020
Quiz e test della salute
Un batterio per amico
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube