Piede piatto

25 febbraio 2019

Piede piatto





14 febbraio 2019

Piede piatto

Da circa due mesi ho un dolore costante alla caviglia senza aver subito alcun trauma. Dopo una e visita fisiatrica mi e' stato diagnosticata una Tenosinovite caviglia sx in piede piatto omolaterale da carico e l'ecografia con esito di evidenti note di tenosinovite si colgono a carico dei tendini peronei in sede perimalleollare interna. I tendini risultano caratterizzati da evidente reazione ipoecogena peritendinea di significato flogistico.
Ho 54 anni e sono uno sportivo a livello amatoriale. Faccio un po' di palestra, ogni tanto una corsa ( max 5km) e un po' di bicicletta.
E' la prima volta che mi viene diagnosticato un piede piatto e mi domando quale possa essere stata la causa. La fisiatra che mi ha visitato mi ha detto che ho un piattismo in carico per cedimento della volta longitudinale e ha supposto a causa di qualche vecchio trauma, ma sinceramente, a parte qualche classica "storta" presa camminando in passato non ho mai avuto grandi traumi. . MI ha anche prescritto un' esame baropodometrico statico e dinamico e plantari su misura. Ora la mia preoccupazione e' se questo piede diventato piatto tornerà normale una volta passata la tenosinovite e con l' aiuto di un' eventuale plantare, oppure è un'altra di quelle patologie degenerative che mi porteranno inevitabilmente alla deformazione del piede?


Risposta del 25 febbraio 2019

Risposta a cura di:
Dott. MAURO BAUSANI


Il piede piatto è una malformazione su base genetica quando è bilaterale. Quindi basta che metti dei plantari con sostegno della volta e vedrai che si risolve. Saluti dott bausani mauro ortopedico

Dott. Mauro Bausani
Specialista convenzionato
Specialista in Ortopedia e traumatologia

Ultime risposte di Scheletro e Articolazioni

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Vedi anche:


Ultimi articoli