Piorrea

25 aprile 2006

Piorrea




22 aprile 2006

Piorrea

gent. Dott. Questo ilrisultato della mia ortopantomografia:diffusi e grossolani segni di parodontite. Spiccata atrofia dei margini alveolari con riassorbimento completo delle creste interdentali. Ed io ho 35 anni. Ho cambiato dentista. Perke mi e venuto il dubbio che il mio precedente dentista, non abbia curato a dovere la mia bocca. In quanto quando ero andata da lui con una ortopantomografia(non questa che le ho dato i risultati che ho fatto settimana scorsa) ma una in cui non cera niente, a parte due piccoli granulomi agli incisivi inferiori. Adesso dopo quattro anni, mi ritrovo con la bocca da "rinnovare"completamente. Tenendo presente il trauma emotivo, i soldi, lo stress che miaspetta, mi vien voglia di denunciarlo. Ma ci sono gli estremi?e come provo che poteva venirmi la piorrea comunque?a chi secondo lei vdevo rivolgermi?grazie e urgente

Risposta del 25 aprile 2006

Risposta a cura di:
Dott. ALBERTO MOSCHINI


In odontoiatria, devono essere considerate anche le periodontiti autoimmuni, che hanno uno sviluppo subdolo, inizialmente, ma estremamente progressivo successivamente, con i danni riscontrati nell’ultima lastra, quindi se lei non è andato dal dentista precedente, sei mesi prima, questi non poteva diagnosticare la forma di periodontite. In questo caso, se lei ha tenuto scrupolosamente l’igiene orale, ha passato il filo dentale almeno due volte al giorno, non ha masticato gomme, caramelle, dolciumi, la diagnosi autoimmune è probabile, e il suo dentista non ne ha nessuna colpa. In questo caso, la terapia consiste nell’individuare le cause che hanno portato all’autoimmunità che si può essere rivolta anche ad altri organi. Se poi lei non ha eseguito tutte le pratiche di igiene orale indicate, la piorrea è insorta per scarsa igiene orale, che si può associare all’autoimmunità e in questo caso la colpa è soltanto sua. Basta non essere scrupolosi nel passare il filo per far insorgere una piorrea.
Saluti.

Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia, agopuntura. . . )
MASSA (MS)

Risposta del 25 aprile 2006

Risposta a cura di:
Prof. LUCIANO PAGLIARI


Il quadro descritto è corelato ai cattiva igiene orale nei deceni trascorsi di vita, a malocclusione dentaria ed a problematiche sistemiche dell'intero organismo. La soluzione è quindi correlata alla correzione di tutte queste concause etiologiche, considerando che accorre molta costanza nel persistere nelle indispensabili correzioni (coadiuvata da un buon Medico e da un buon Dentista alleati ) !

Prof. Luciano Pagliari
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia generale
ROMA (RM)

Ultime risposte di Malattie infettive

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa