Presunta balanopostite.

04 novembre 2013

Presunta balanopostite.


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


19 ottobre 2013

Presunta balanopostite.

Buongiorno. Sono Leo, di Varese, 35 anni. Vorrei esporre il mio problema. Dai primi giorni dello scorso agosto 2013 ho iniziato a notare secrezioni uretrali biancastre e dense dal glande, ma nessuna difficoltà ad urinare, solo degli sporadici bruciori sul prepuzio e una frustrante sensazione di bagnato. Premetto che la mia igiene intima e quella della mia partner sono impeccabili, l'unica cosa che ho notato, dopo un rapporto senza protezione, sono state delle piccole tracce di sangue sui boxer, ma li' per li', pensai fossero tracce di fine ciclo mestruale della mia partner. A distanza di qualche giorno ho iniziato a notare questo essudato e una leggera escoriazione e arross! amento sul tubicino del frenulo. Subito dal mio medico curante(nemmeno mi ha visitato) mi prescrive terapia di 5 giorni con rocefin fiale e trattamento con gentalin beta. Sembrava la situazione stesse migliorando, ma noto che dopo trattamento con gentalyn, aumentano le secrezioni. Sempre senza visitarmi, il medico mi fa eseguire esame completo delle urine e tampone uretrale con relativo antibiogramma. Le analisi riscontrano presenza di batterio enterococcus faecalis sia nelle urine che nel tampone. Secondo biogramma il medico mi prescrive 12 giorni di ampicillina (AMPLITAL 1g tre volte al di'), ma ad oggi, a distanza di 8 giorni di terapia, non noto miglioramenti con ancora la presenza di perdite stavolta quasi sempre biancastre e non giallastre come talvolta prima capitava. Non ho altri problemi, la piccola dermatosi che si era sviluppata sul prepuzio l'ho controllata con Elicryso fluido che ha funzionato benissimo( addirittura non riuscivo piu' a "srotolare" la pelle, temendo una fimosi, pericolo penso scongiurato. ). Adesso le secrezioni sembrano sparite dopo 24giorni di antibiotico. Dopo visita dall'urologo, mi prescrive nuovamente tampone uretrale. A cosa potrà esser dovuta la mia infezione? Grazie. Cordialmente, Leo S.

Risposta del 04 novembre 2013

Risposta a cura di:
Dott. GIAMPAOLO ADDA


Buon giorno,
se il tampone uretrale è risultato positivo per da enterococco faecalis, la sua infezione è dovuta a quello. Si può poi discutere sul come l'abbia procurata ma questo esula un poco dalla risposta. Se al controllo urologico con il nuovo tampone non dovesse più esserci traccia di infezione e se lei non dovesse più avere sintomi, sarà senza dubbio guarito. Altro discorso se dovesse, il tampone risultare negativo ed avere dei disturbi: In questo caso un trattamento con nosodi omeopatici potrebbe esserle di aiuto.
Cordialità Adda

Dott. Giampaolo Adda
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia, agopuntura. . . )
Specialista in Medicina dello sport
MILANO (MI)

Ultime risposte di Salute maschile

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa