Problemi muscolari, intestinali, polmonari

12 ottobre 2014

Problemi muscolari, intestinali, polmonari




09 ottobre 2014

Problemi muscolari, intestinali, polmonari

Ho subito 4 interventi per endometriosi, di cui l'ultimo, nel 2008: resezione del retto ultra-bassa. Dopo la chiusura dell'ileostomia si è verificata un'assenza di evacuazioni con frequenti subocclusioni (Prima dell'intervento andavo regolarmente).
(ho dolore dalla parte sia sx che dx dell'addome sotto la costola, e fitta intermittente fianco sinistro) e febbre che oscilla da 37. 5 a 39.
Ho utilizzato ogni lassativo, senza risultato, l'unico medicinale che ha messo in moto l'intestino e' stato il (MUSCORIL 8 mg cpr) assunto per caso per problemi ai muscoli. Ora sto assumendo 3 v al dì una busta di Movicol, ogni 2 minuti ho lo stimolo ad andare in bagno ma per poco e niente.
Defecografia: residuo di bario a circa 3/5 del totale introdotto che risulta localizzato quasi interamente al di sopra dell'anastomosi sigmoido-rettale;
manometria anorettale, tempo di latenza nervi pudendi, clisma tac e risonanza negativi.
Colonscopia: ho eseguito doppia preparazione per la pulizia intestinale, presenza residui fecali in tutto il tratto colico esaminato. Anastomosi chirurgica circolare ampia ben funzionante.
Dopo penultimo intervento ho avvertito debolezza e problema ai muscoli, braccia e cosce.
Convivo con debolezza muscolare, tremori interni presenti solo dove ho dolore muscolare, evito sforzi muscolari).
Es ematochimici, reumatologici, liquor cerebrospinale, potenziali evocati, negativi. P-LAD 789 (risultato alto).
Contraggo ricorrenti infezioni ai bronchi, rx: Rinforzo disegno polmonare con accentuazione vascolare degli ili (NON fumo).
Ultimi esami rilevanti:
- CALCIO URINE 24 h 57, 5 mg (100-321);
- CUPREMIA bassa 47 ug/dl (80 - 155), migliorata assumendo chelanti naturali;
- DHEA-S 346, 7 ug/dl (60, 9 - 337)
Sono problematiche collegate?
ultima diagnosi: forse malattia metabolica ma il dr ha precisato che non sa quale possa essere.

Risposta del 12 ottobre 2014

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


La colonscopia segnala la presenza di una anastomosi ben funzionante, ma anche di residui fecali, nonostante la preparazione adeguata. La defecografia conferma che vi è un residuo di bario al di sopra dell'anastomosi. Sembrerebbe, quindi che vi possa essere un'alterazione della motilità del colon (la peristalsi ), che può essere dovuta a cause diverse, talvolta anche metaboliche. Si deve affidare a un Centro di Gastroenterologia, per uno studio della motilità del colon.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino




Vedi anche:
Ultimi articoli
Colite ulcerosa
14 aprile 2020
Patologie mediche
Colite ulcerosa
Un batterio per amico
21 febbraio 2020
Quiz e test della salute
Un batterio per amico
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube