Pseudonoduli titoidei

12 giugno 2019

Pseudonoduli titoidei





08 giugno 2019

Pseudonoduli titoidei

Vorrei chiarimenti in merito a ecotiroide: faccio presente che sono in cura per ipotiroidismo subclinico, TSH aumentato, con FT3 e ft4 nella norma e anticorpi ABTPO e abtg negativi.
Netta familiarità ad hascimoto. Al momento nessuna terapia sostitutiva.
Tiroide in limite con lobi di 12 e 15 mm. Ecostruttura finemente disomogenea di media intensità ecogena come si è soliti osservare in quadro di tiroidite cronica autoimmune. Al lobo Sx area ipoecogena di 1. 1x 5mm riferibile in prima ipotesi ad area di flogosi focale, mostra modesta ipervascolarizzione al color doppler. Non significativa adenopatiia satellite. Al momento solo controlli ematici ed ecografia tra sei mesi.

Risposta del 12 giugno 2019

Risposta a cura di:
Dott. SANDRO CARDINALE


Carissima,
L'ecostruttura tiroidea potrebbe essere ascrivibile a tiroidite cronica autoimmune (esistono anche forme sieronegativa, cioè con AbTg ed AbTPO negativi); gli pseudonoduli (come dice la parola stessa) non sono dei veri noduli, ma delle aree di disomogeneità causate dalla flogosi cronica e pertanto non necessitano di ulteriori provvedimenti diagnostici, ad eccezione di controlli periodici. Sulla base dell'andamento degli esami ormonali sarà poi da valutare la necessità di introdurre terapia sostitutiva con levotiroxina.

Sandro Cardinale
Specialista in Endocrinologia, Diabetologia e malattie del ricambio

Ultime risposte di Diabete tiroide e ghiandole

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Vedi anche:


Ultimi articoli