Responso gastroscopia

15 novembre 2015

Responso gastroscopia


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


11 novembre 2015

Responso gastroscopia

Salve,
volevo delucidazioni migliori riguardo questa gastroscopia appena effettuata e con tale esito:
Giunzione esofago-gastrica beante.
Evidenza di piccola ernia iatale da scivolamento.
Fondo e corpo gastrico normali.
In antro lieve iperemia e moderato edema.
Assenza di helicobacter pylori.
Piloro pervio.
Normale l'aspetto del bulbo e della seconda porzione duodenale.

Mi è stata data una cura di 30gg con lansoprazolo 30mg ma io tollero questi inibitori di pompa solo a basse dosi, ovvero fino a 15mg, oltre ho problemi muscolari ed insonnia, secondo Voi va bene ugualmente oppure dopo i 30gg rischio di prendere inibitori a vita?perchè più che prendere medicine sto già cambiando la dieta e non vorrei dipendervi visto che portano ad altri problemini non di poco conto. . . Cosa mi consigliate ?
Grazie 1000.

Risposta del 15 novembre 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Vorrei sapere, prima di tuto, per quali disturbi ha eseguito la gastroscopia. Presumo per sintomi da reflusso gastro-esofageo, dato che ha una piccola ernia al passaggio esofago-stomaco e una non completa tenuta della valvola (cardias ). Vorrei anche sapere quali disturbi provoca la dose di 30 mg. Se davvero non la tollera, può completare la terapia con prodotti antiacidi, che non sono veri farmaci e si possono assumere a tempo indeterminato, soprattutto quelli a base di alginato.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
La stipsi nel paziente cronico
Stomaco e intestino
30 marzo 2021
Sintomi
La stipsi nel paziente cronico
Infezioni correlate all’assistenza, al via la campagna #ALLEAMICI
Stomaco e intestino
22 dicembre 2020
Notizie e aggiornamenti
Infezioni correlate all’assistenza, al via la campagna #ALLEAMICI