Richiesta informazioni

24 settembre 2005

Richiesta informazioni




21 settembre 2005

Richiesta informazioni

Spett. le Dica 33,

ho 38 anni, in seguito alla presenza di tracce di sangue nelle feci mi sono sottoposto ai seguenti esami:

metà di aprile colonscopia con esito negativo

maggio esofagogastroduodenoscopia riscontrata Gastrite microerosione duodenale a detta dell’endoscopista non responsabili di sanguinamento

giugno ecografia addome superiore e anse dell’intestino tenue esito negativo.

valori emoglobina controllata ripetutamente oscillano tra 14, 4 e 13, 2 esami per Celiachia negativi.

Alla fine di agosto per 3 giorni le mie feci erano di colore verde scuro, la lingua giallo-verdognola.

In seguito colore normale ma con verdure indigerite.

Eseguo esami ematici tutto nella norma (elettroforesi sieroproteine, proteine totali: 7, 9 (6. 00-8. 00 ); marcatori CEA 0. 48 (0. 00-4. 60) AFP 1. 28 (0. 00-6. 60) CA 19-9 2, 50 (0-37 ), ferritina 244 (10-250) ) tranne bilirubina:

totale 1, 28 (0. 00-1. 00)

diretta 0. 36 (0. 00. 0. 25)

indiretta 0. 92 (0. 00-0. 75)


domanda: il verde scuro era probabilmente dovuto ad un eccesso di bile nelle feci? In caso affermativo da che cosa può essere causato?


Il mio peso da aprile ad oggi e sceso di 7 kg


esame feci:

colore marrone

aspetto poltaceo

odore particolare

muco assente

sangue assente

reazione acida

residui muscolare rari

residui vegetali presenti + +

amidi assenti

grassi presenti

parassiti assenti


coprocoltura negativa


Attualmente a giorni alterni riscontro ancora la presenza di verdure indigerite nelle feci.

Vi chiedo gentilmente che patologia si può ipotizzare e che cosa mi consiglia di fare.

Grazie cordiali saluti

Michele Albini

Risposta del 24 settembre 2005

Risposta a cura di:
Dott. ALBERTO FANTIN


1) le tracce di sangue potrebbero essere legate a patologia anorettale ( Emorroidi - ragadi): vis proctologica
2) le fibre normalmente non vengono digerite dal nostro apparato digerente (mancano gli enzimi preposti) e la loro presenza nelle feci potrebbe anche attribuirsi ad accelerato transito intestinale.
le consiglio una valutazione specialistica

Dott. Alberto Fantin
Medico Ospedaliero
Specialista in Gastroenterologia

Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:


Ultimi articoli
Un batterio per amico
21 febbraio 2020
Quiz e test della salute
Un batterio per amico
Emorroidi
16 gennaio 2020
Patologie mediche
Emorroidi
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube