Rm lombo sacrale

19 ottobre 2020

Rm lombo sacrale




11 ottobre 2020

Rm lombo sacrale

salve sono un uomo di 47 anni di monreale (pa) faccio il muratore, da tempo ho dolori in tutta la schiena ma da qualche mese ho perso sensibilita' in entrambe le gambe con dei dolori tipo crampi, dipende movimenti prendo la scossa, ho fatto una risonanza lombo sacrale questo e' il referto. diffusi segni di spondilosi e di artopatia degenerativa del comparto vertebrale posteriore. i dischi esaminati in parte assottigliati mostrano segni di discopatia degenerativa pluridistrettuale caratterizzata da segnale ridotto in T2 e Stir (ad eccezzione del tratto L2 L5) e multiple protusione in parte erniarie, in particolare si segnala quanto segue. in D11- D12 si rileva voluminosa ernia transligamentosa mediana paramediana destra in severo conflitto meccanico con il midollo che risulta marcatamente improntato e dislocato posterirmente ed a sinistra, coesiste una appena percettibbile sfumata iperintensita' di segnale dello stesso come da iniziale sofferenza congestizia. A tale livello si osserva un'accentuazione della curvatura distale del rachide in iperlordosi per quanto apprezzabbile in scarico funzionale. in L5-S1 si segnala spondilolistesidi 1 grado con pseudo protusione discale che determina impronta sul sacco durale ed impegno dei neuroforami di coniugazione specie a destra. I restanti dischi esaminati mostrano multiple protusioni, specie tra L2-L4, responsabili di riduzione dello spazio epidurale anteriore. Piccola area di ipointensa in tutte le sequenze e debolmente iperintensa in STIR, si segnala nel soma D12 (angioma atipico ?) utile eventuale studio TC mirato. Regolare morfovolumetria e segnale dell'epicono e della cauda. Regolare il diametro del canale vertebrale ad eccezzione di una stenosi segmentaria in D11-D12 per la discopatia sopra descritta. Per favore ditemi come' la mia situazione. Grazie.

Risposta del 19 ottobre 2020

Risposta a cura di:
Dott. ALESSANDRO BENSI


i crampi che lamenta sono molto verosimilmente da imputare alla situazione della sua schiena, ma il quadro è cosi variegato e complesso che è impossibile esserle piu utile di cosi. Il consigli è di farsi visitare da uno specialista, se non lo ha gia fatto.

Dott. Alessandro Bensi
Specialista attività privata

Ultime risposte di Scheletro e Articolazioni

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa