Sensibilità al glutine

27 marzo 2018

Sensibilità al glutine




23 marzo 2018

Sensibilità al glutine

dopo anni di sofferenze, numerosi esami e varie visite mi è stata diagnosticata la sensibilità al glutine. Gli anticorpi ripetuti più volte hanno dato semprevesito negativo mentre l'ultima biopsia duodenale ha riscontrato duodenite cronica e villi focalmente accorciato, premettetto che è stato fatto un solo prelievo biopti co. Ora essendo sintomatica non mi è ancora chiaro se devo seguire una dieta rigida oppure limitare soltanto il consumo del glutine. I vari gastroenterologi consultati hanno riportato pareri discordanti e il medico di famiglia ha addirittura affermato che non c'è bisogno di alcuna restrizione in quanto non celiaca. Gradirei un vostro parere, graxie

Risposta del 27 marzo 2018

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Il suo medico ha ragione : lei non ha una " vera " celiachia, però potrebbe avere una certa intolleranza al glutine, quindi non è necessaria alcuna dieta severa, ma non costa nulla provare una dieta priva di glutine per 2-3 mesi e vedere come va.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa