Sintomi coronavirus

05 aprile 2020

Sintomi coronavirus


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


31 marzo 2020

Sintomi coronavirus

Dato che in questa emergenza coronavirus bisogna restare a casa; solo se i sintomi come febbre, tosse e affanno insieme diventano duraturi e persistenti bisogna preoccuparsi e chiamare il proprio medico? Ad esempio: una persona che non viene da zone a rischio e non è stata in contatto con persone contagiate, nel caso di sola febbre (non altissima) che peró passa naturalmente dopo una notte di sonno deve chiamare il medico?


Risposta del 05 aprile 2020

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


No, per una febbricola che dura una notte non bisogna chiamare il medico, soprattutto se non si ha difficoltà a respirare, che è il sintomo principale che deve preoccupare.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Malattie infettive

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Covid-19 e cure domiciliari: nuove linee guida
Malattie infettive
07 maggio 2021
Speciale Coronavirus
Covid-19 e cure domiciliari: nuove linee guida
Covid-19: sono vaccinato. Posso togliere la mascherina?
Malattie infettive
05 maggio 2021
Speciale Coronavirus
Covid-19: sono vaccinato. Posso togliere la mascherina?
Test rapidi antigenici, sono efficaci nel rilevare i positivi?
Malattie infettive
04 maggio 2021
Speciale Coronavirus
Test rapidi antigenici, sono efficaci nel rilevare i positivi?