Streptococco b emolitico gruppo a

06 aprile 2006

Streptococco b emolitico gruppo a




03 aprile 2006

Streptococco b emolitico gruppo a

Ho 17 anni, circa un mese fa ho avuto un episodio febbrile con temperatura di 38°. Sin dal giorno successivo la febbre è scesa a 37° per poi scomparire in alcuni giorni. Durante lo stato febbrile avevo la gola molto arrosata ed iperemica ma senza placche tonsillari. Alcuni giorni dopo lo sfebbramento ho iniziato ad accusare dolore all'orecchio sinistro. Il medico a diagnosticato un otite ed ha prescritto dello Zimox da assumere 2 volte al dì per una settimana. Alcuni giorni dopo, con il dolore all'orecchio scomparso, ho manifestato alcune piccole placche a livello tonsillare, essendo, però, scomparso del tutto il mal di gola. Mi è stata protratta la terapia antibiotica per un totale di 12gg (avendone già fatti 9 per l'otite) aumentando il dosaggio a 3 volte al dì. Mi sono sottoposto a visita otorinolaringoiatrica: con una laringoscopia indiretta a potuto osservare un iperemia diffusa fino all'imboccatura dell'esofago( fino a dove a potuto arrivare con la vista con questo tipo di analisi diagnostica). A supposto un reflusso gastico anche se io non accuso acidità di stomaco; alle placche non ha dato molta importanza consigliandomi di interrompere l'antibiotico ed esegiore tampone. Tornato dal medico di base con l'esito della visita, quest'ultimo mi ha consigliato di aspettare 5 gg dalla fine della terapia antibiotica e quindi di eseguire un tampone faringeo. Nell'attesa dell'esito del tampone mi ha consigliato di prendere dell' Augmentin, essendo le placche ancora presenti senza però mal di gola. Il tampone ha evidenziato la presenza di streptococco B emolitico di gruppo A e, come consigliato dall'antibiogramma, ho iniziato a prendere 2 g giornalieri di Eritrocina che stò tuttora prendendo da 11 gg; una tonsilla si è leggermente sfiammata ma le piccole placche persistono. Volevo sapere se qualcuno potrebbe consigliarmi qualche prodotto in grado di rafforzare il sistema immunitario (mi consigliavano Echinacea e Pau d'arco) e/o una Vostra opinione in merito. La ringrazio moltissimo.

Risposta del 06 aprile 2006

Risposta a cura di:
Dott. LUIGI ALONZI


solo sulla base di un tampone faringeo non è logico iniziare una terapia antibiotica. sarebbe il caso di eseguire a supporto delle analisi ematochimiche come ves taos pcr mucoproteine antistreptozima e poi, in base ai risultati iniziare l'antibiotico profilassi. riguardo alle placche è difficile dare una risposta se non si vedono personalmente. potrebbero essere delle banalissime secrezioni tonsillari ristagnanti specialmente se le tonsille sono criptiche (bucate) oppure delle pseudomembrane a causa mista batterico - virale. potrebbero di contro essere causate dal reflusso gastro esofageo che nel 60% dei casi è proprio asintomatico. le consiglio di eseguire dei gargarismi con metà acqua e metà acqua ossigenata ed evitare colluttori che spesso irritano il cavo orale se usati troppo frequentemente. esegua altri accertamenti!

Dott. Luigi Alonzi
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Otorinolaringoiatria

Ultime risposte di Malattie infettive


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube