Tumore polmonare

20 aprile 2012

Tumore polmonare




30 marzo 2012

Tumore polmonare

Buonasera. Vengo subito al dunque. Vorrei gentilmente se possibile una vostra risposta sincera schietta e diretta, senza troppi giri di parole perchè ho una confusione enorme in testa mista a molta speranza forse inutile. E' proprio questo che vorrei sapere. Mio suocero si èsottoposto alla PET ed il risultato è il seguente:

. . . . . . . l'indagine documenta esteso e disomogeneo accumulo di tracciante al campo superiore del polmone di destra cui si associano accumuli di pertinenza linfonodale a livello della loggia di barety, in sede carenale, sottocarenale ed ilare di destra. Si segnala infine diffuso accumulo di tracciante di verosimile pertinenza osteomidollare a livello dello scheletro come avviene nei casi di attivazione midollare. Non si documentano altre anomalie. . .

Lo studio PET documenta presenza di malattia ad elevata attività metabolica nelle sedi sopra descritte.



Sappiamo bene di cosa si tratta, ciò che mi chiedo io è: a che stadio è il tumore? E' davvero senza speranze? Quanto gli resta da vivere? Ho una confusione enorme in testa, e purtroppo so che la minima nota positiva sarebbe un'enorme segno di speranza per tutti. Ma in effetti, senza molti giri di parole, è il caso di rivolgersi ad un centro specialistico, il migliore se è il caso, oppure ormai è troppo tardi? Vorrei a questo punto, per questo mi rivolgo a voi se è possibile, una risposta schietta senza mezzi termini e diretta.

Vi ringrazio sin da ora per la vostra disponibilità.

Risposta del 03 aprile 2012

Risposta a cura di:
Dott. MASSIMILIANO MANZOTTI


Gentile signora

La PET da sola non permette né di fare diagnosi e tanto meno di stadiare la malattia. Pertanto è opportuno consultare un centro specialistico dove verranno eseguiti tutti gli ulteriori accertamenti (soprattutto è indispensabile una biopsia per chiarire la natura del processo) per ottenere le risposte definitive e impostare la cure necessarie.

Cordiali saluti

Dott. MASSIMILIANO MANZOTTI
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Cardiologia
Specialista in Malattie apparato respiratorio
Scandiano (RE)
Risposta del 20 aprile 2012

Risposta a cura di:
Dott. MAURIZIO BOARON


E' necessaria una serie di approfondimenti, in primis una broncoscopia da eseguire in un centro spedialistico di Endoscopia Toracica o Pneumologia.

Dott. Maurizio Boaron
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Chirurgia toracica
Bologna (BO)

Ultime risposte di Apparato respiratorio

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa