Un suggerimento

22 agosto 2006

Un suggerimento




04 agosto 2006

Un suggerimento

Da circa 1 mese soffro di un singolare mal di gola, localizzato in corrispondenza al lato sinistro della tiroide ( anzi è propio la tiroide stessa a dolermi). I sintomi sono accompagnati da febbre (37, 5) un lieve mal d'orecchio e denti, ed al mattino anche la zona cervicale dello stesso lato sinistro, e' dolorante. Il mio medico mi ha sottoposta ad esami del sangue, ad una radiografia ortopanoramica, ed infine ad un test per stabilire la presenza dell' Helicobacter pylori (devo ancora riceverne il responso ). gli esami del sangue evidenziano uno stato di anemia, ed un infezione urinaria, le lastre lasciano la porta aperta ad un possibile influsso da parte di un molare che "spingendo " in prossimità di un nervo potrebbe essere causa di un infiammazione. la piu' ovvia ipotesi è orientata verso il reflusso gastroesofageo, ma per ora ( dopo 1 settimana di ranitidina e ciproxin) non si sono visti miglioramenti, anzi il dolore alla tiroide persiste e la stessa si sta rigonfiando sul lato sinistro. La mia domanda è: verso quale direzione sarebbe piu' opportuno orientare gli esami ? quali possono esere le cause di questo mio stato ? Vi viene in mente qualche idea. . io ed il mio medico siamo un po' perplessi. . . vi ringrazio per qualsiai contributo.

Risposta del 07 agosto 2006

Risposta a cura di:
Dott. ALBERTO MOSCHINI


Lei comincia, oppure continua, a presentare una Tiroidite.
L’helicobacter, può avere importanza, perché insieme ad altri agenti patogeni, può innescare, attraverso il mimetismo molecolare, la malattia autoimmune. Il reflusso ha importanza solamente perchè rappresenta la presenza di una infiammazione cronica attiva persistente.
Moltissime sono le spiegazioni patofisiologiche di tutto il meccanismo. Sono queste che vanno cercate, per arrivare ad una soluzione diagnostica e terapeutica.
Saluti Alberto Moschini

Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia, agopuntura. . . )
MASSA (MS)

Risposta del 13 agosto 2006

Risposta a cura di:
Dott.ssa CATERINA VITTORI


Sarebbe utile fare un esame accurato alla tiroide per escludere possibili tiroiditi in corso (dovresti recarti da un endocrinologo) inoltre, non escludendo assolutemente il discorso legato al reflusso gastro-esofageo, essendo io personalmente odontoiatra, ti consiglierei comunque di recarti da un collega e comunque provvedere a bonificare le problematiche dentarie riscontrate; il discorso legato al dente che preme su nervo mi sembra un pò inverosimile in base ai sintomi da te riferiti in ogni caso potrebbe comunque concorrere nell'aggravare la sintomatologia e/o comunque causare una lesione cronico- infiammatoria a carico del cavo orale.
Se vuoi puoi inviarmi la tua ortopantomografia al mio indirizzo i-mail per poterti comunque dare un parere professionale assai più preciso. A presto e cordiali saluti C. V. P. S. Indirizzo i-mail: Caterina. Vittori@yahoo. It.

Dott. Ssa caterina vittori
Odontoiatra
FRONTONE (PU)

Risposta del 22 agosto 2006

Risposta a cura di:
Dott. CESARE MARZIONI


PER PRIMA COSA ESEGUIREI UNO STUDIO ACCURATO DELLA TIROIDE CON FT3-FT4-TSH-TG-ANTI. TG-ANTI. TPO ED ECOCOLORDOPPLER POICHE' COME SUGGERITO DA UN COLLEGA STO PENSANDO AD UNA Tiroidite SUB ACUTA IN CORSO-NON TRASCURARE L'INFEZIONE URINARIA, CERCANDO L'EVENTUALE GERME RESPONSABILE E LE CAUSE. IL DOLORE AL COLLO(CERVICALE) ALLA GOLA E AI DENTI POSSONO ANCHE ESSERE DOVUTI AD IRRADIAZIONE DEL DOLORE DELLA TIROIDE.

Dott. Cesare Marzioni
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata
Specialista in Malattie del fegato e del ricambio

Ultime risposte di Malattie infettive

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa