Voce dopo tiroidectomia totale

19 febbraio 2009

Voce dopo tiroidectomia totale




16 febbraio 2009

Voce dopo tiroidectomia totale

Dopo un intervento di tiroidectomia totale mia madre aveva ripreso a parlare regolarmente. A due settimane dall'intervento, dopo aver urlato in seguito a una forte arrabbiatura, veniva presa da forte tosse e da lì in poi la qualità della voce peggiorava sensibilmente. Può essersi provocata un danno permanente alle corde vocali?

Risposta del 19 febbraio 2009

Risposta a cura di:
Dott. SANDRO FARAGONA


La chirurgia della tiroide implica il rischio di lesione dei nervi laringei inferiori che sono motori delle corde vocali e, anche se meno valutato, il rischio di lesione dei nervi laringei superiori (la branca esterna) che sono tensori delle corde vocali.
Il primo danno è il più grave, ma si manifesta subito dopo l'intervento con abbassamento della voce e con caratteristica Tosse abbaiante, il secondo si apprezza di meno e consiste in una stanchezza della voce che compare dopo circa una decina di minuti di uso della stessa.
Nel primo caso una laringoscopia evidenzia un deficit della motilità di una corda vocale, nel secondo la diagnosi è più difficile.
Per quanto riguarda sua madre non credo che si possa trattare di una paralisi della corda vocale, ma piuttosto di un deficit del tono della stessa però, essendo insorta dopo uno strapazzo della voce, potrebbe trattarsi di un fatto infiammatorio.
Le consiglio di farla sottoporre ad una visita Otorinolaringoiatrica con laringoscopia diretta ed eventualmente di una specialista logopedista.

Dott. Sandro Faragona
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Odontoiatria

Ultime risposte di Cuore circolazione e malattie del sangue

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa