Cinque anni per dire davvero addio al fumo

27 gennaio 2011

News

Cinque anni per dire davvero addio al fumo


Per smettere di fumare in modo definitivo servono cinque anni e sette tentativi, stando a quanto emerge dalla ricerca effettuata da un docente della Lancaster University, in Gran Bretagna. Lo studio ha esaminato 2mila ex fumatori e mille persone che avevano deciso di smettere il primo dell'anno, indagando sulle motivazioni a tale decisione. In tutti i soggetti la spinta motivazionale più forte era la paura degli effetti a lungo termine sulla salute, ma per iniziare seriamente a farlo dovevano essere comparsi i primi segni evidenti di tali effetti come i segni estetici o la difficoltà a respirare o a giocare con figli e nipoti. Un ruolo importante è stato attribuito anche alla sempre maggiore pressione sociale sui fumatori, che hanno affermato di sentirsi giudicati male molto più che in passato per il loro vizio. «Quando si smette di fumare inizia un periodo particolarmente stressante, soprattutto nella prima settimana, quando i sintomi dell'astinenza sono più forti» spiega Cary Cooper, uno degli autori «in questi momenti può essere d'aiuto avere un partner che incoraggi a non riprendere il vizio, oltre a trovare qualche attività pratica che distolga la mente dal pensiero delle sigarette». Infine, si è rivelato vano l'impegno a smettere da una determinata data in poi: per esempio, metà dei soggetti che avevano il primo giorno dell'anno hanno ricominciato prima del 10 gennaio.


Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube