In Italia, al Nord più tumori, ma sopravvivenza maggiore

14 novembre 2011
News

In Italia, al Nord più tumori, ma sopravvivenza maggiore



melanomi tumore al polmone prostata colon retto fegato cancro al seno pancreas


Al Nord ci si ammala di più di tumore rispetto al Sud, ma la possibilità di sopravvivere è maggiore ed oscilla tra il 4 e il 13%. A scattare la fotografia l'ultimo rapporto dell'Associazione italiana registri tumori (Airtum), pubblicato sulla rivista Epidemiologia e prevenzione, in occasione del convegno dell'Associazione italiana di epidemiologia. Secondo quanto emerge dall'analisi del registro, che copre il 36% della popolazione nazionale, la differenza territoriale è più marcata, in particolare, per il cancro al seno, fegato e colon retto, dove la sopravvivenza è del 3-4% inferiore nelle regioni meridionali rispetto al Nord, per i melanomi e polmone, dove è dell'8% circa, della prostata (13%), del cancro al rene e linfomi non Hodgkin (5-6%). In generale, in termini di media nazionale, tra i primi cinque tumori per mortalità negli uomini ci sono quello al polmone (28%), colon retto (11%), prostata (9%), stomaco (7%) e fegato (6%), mentre per le donne cancro al seno (17%), colon retto (12%), polmone (10%), pancreas (7%) e stomaco (7%). La sopravvivenza a cinque anni per tutti i tumori, tranne quelli della pelle e vescica, è risultata pari al 49% negli uomini e al 60% nelle donne e tra il 1990 e il 2007 è aumentata del 14% negli uomini e del 9% nelle donne.


Potrebbe interessarti
La carne rossa nella dieta mediterranea
Tumori
11 maggio 2018
Notizie e aggiornamenti
La carne rossa nella dieta mediterranea
Limoni per la ricerca
Tumori
03 aprile 2018
Notizie e aggiornamenti
Limoni per la ricerca
12 strategie contro il male del secolo
Tumori
06 marzo 2018
Notizie e aggiornamenti
12 strategie contro il male del secolo
L'esperto risponde