Ultrasuoni contro i dolori alla spalla

02 luglio 2009

News

Ultrasuoni contro i dolori alla spalla


Un'innovativa tecnica, ancora in fase di sperimentazione, che utilizza gli ultrasuoni potrebbe rappresentare una valida alternativa ai rimedi farmacologici e chirurgici per il trattamento della "tendinite calcificante nel polsino di rotatore", una delle più frequenti condizioni dolorose che interessa la spalla in età adulta. La procedura, messa a punto presso l'Unità di Radiologia del Policlinico San Donato di Milano, consentirebbe di rimuovere in maniera minimamente invasiva, e sicuramente più risolutiva, i depositi di calcio che si formano a livello dei tendini della spalla procurando ai pazienti non solo dolore intenso ma anche una significativa riduzione della mobilità delle articolazioni in tale distretto. Generalmente, nei casi più lievi si tende a interviene con terapie antinfiammatorie mentre, in quelli più gravi, è necessario asportare chirurgicamente i depositi. La nuova metodica permetterebbe al medico di individuare la sede dell'accumulo di calcio, mediante l'utilizzo di sonde a ultrasuoni, di iniettare specifiche soluzioni saline per la dissoluzione del depositi e, successivamente, di rimuoverlo mediante aspirazione. Il tutto può essere praticato mediante anestesia locale e richiede soltanto 15 minuti. Gli effetti benefici del trattamento, quali notevole riduzione del dolore e recupero della mobilità della spalla, sono evidenti già dopo 1 mese e perdurano per più di un anno. Secondo gli autori dello studio, la procedura, ancora in fase di sperimentazione, potrà essere facilmente praticata in tutte le strutture ospedaliere mediante le opportune strumentazioni a ultrasuoni. (L.A.)

Fonte: Reuters Health


Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube