Malattia reumatica

29 agosto 2017

Malattia reumatica



Definizione


La malattia, o febbre, reumatica è una patologia infiammatoria che interessa il cuore, le arterie, le articolazioni, lo strato sottocutaneo e il sistema nervoso centrale. Si tratta in genere dello strascico di una infezione acuta delle vie aeree da streptococco beta-emolitico di gruppo A, che insorge nei bambini tra i 5 e i 14 anni d'età. Col tempo tutti i sintomi si risolvono spontaneamente, ad eccezione di eventuali danni alle valvole cardiache che non sono reversibili.


Cause


Lo streptococco beta-emolitico di gruppo A, responsabile di numerose infezioni, in soggetti predisposti può dare luogo a successive reinfezioni che provocano una risposta autoimmunitaria, reazione anomala dalla quale originano le complicanze reumatiche.


Sintomi

L'esordio brusco, con febbre e/o artrite acuta è il più frequente e si presenta circa 3 settimane dopo l'infezione streptococcica. Corea e manifestazioni cardiache possono presentarsi anche dopo mesi di latenza. La febbre, quando presente, può essere discontinua, elevata o modesta, e protrarsi per diversi mesi. Si accompagna a malessere generale, astenia anoressia e calo ponderale.
I sintomi articolari sono quelli di una monoartrite acuta migrante e febbrile: forte infiammazione di una articolazione che regredisce in pochi giorni e subito ricompare in un'altra articolazione.
L'interessamento cardiaco si manifesta nella metà dei pazienti con artrite e può essere una pericardite, miocardite, o endocardite. Quest'ultima è la complicanza più temuta.
L'eritema marginato è la manifestazione cutanea patognomonica, costituito da papule o macule eritematose, asintomatiche, rapidamente migranti, a ricomparsa intermittente nel corso dei mesi. Risparmia il volto.
Altre manifestazioni sintomatiche, che poi regrediscono, sono i noduli sottocutanei e la Chorea minor (o ballo di San Vito).


Diagnosi

Il titolo antistreptolisinico è il miglior indice di infezione da streptococco beta-emolitico di gruppo A che, abbinato ai segni di malattia acuta, indirizza verso la diagnosi di malattia reumatica.
In caso di danno cardiaco si evidenziano delle anomalie con elettrocardiografia, ecocardiografia e radiografia. Sempre con la radiografia nelle articolazioni coinvolte si evidenziano le aree di tumefazione periarticolare.


Cure

L'infezione da streptococco va incontro a guarigione spontanea e, spesso, è già conclusa quando esordisce la febbre reumatica. Quindi il trattamento antibiotico dell'attacco reumatico non è obbligatorio anche perché non riduce comunque la probabilità di complicanze. Il trattamento standard prevede, invece, riposo assoluto per 3 settimane e acido acetilsalicilico ad alte dosi, con controllo della salicemia per 9-12 settimane, nel reumatismo articolare acuto con cardite lieve o assente. Si passa alla terapia con corticosteroidi se la cardite è rilevante o la febbre non scende. La prevenzione secondaria è necessaria per evitare lo sviluppo di una valvulopatia cronica: si effettua con iniezioni mensili di benzatin-penicillina fino all'età adulta, a vita nei soggetti con cardite reumatica acuta.

Fonte: Rugarli. Medicina Interna sistematica. Sesta edizione - 2010 Elsevier



Vedi anche:


Potrebbe interessarti
Dottore, mio figlio “non mi mangia”
Infanzia
05 novembre 2018
Notizie e aggiornamenti
Dottore, mio figlio “non mi mangia”
Aumentano in Italia i bambini obesi
Infanzia
26 ottobre 2018
Notizie e aggiornamenti
Aumentano in Italia i bambini obesi
Misurare la pressione è importante, i risultati dello screening in farmacia
Cuore circolazione e malattie del sangue
17 ottobre 2018
Notizie e aggiornamenti
Misurare la pressione è importante, i risultati dello screening in farmacia
L'esperto risponde