Francia decisa a limitare uso dei contraccettivi di 3a generazione

16 gennaio 2013

Focus

Francia decisa a limitare uso dei contraccettivi di 3a generazione



Le autorità regolatorie francesi del farmaco considerano eccessivo il ricorso a contraccettivi orali di terza generazione (drospirenone, in particolare) e ipotizzano che la loro prescrizione venga limitata a una ristretta categoria di specialisti. L'annuncio è giunto direttamente dal direttore dell'Agenzia nazionale della sicurezza del farmaco (Ansm), Dominique Maraninchi, precisando che, dopo una serie di discussioni preliminare con i rappresentanti di case farmaceutiche, sindacati di medici di famiglia, ginecologi e ostetriche, e con i responsabili di servizi di consultori e centri di pianificazione familiare, nelle prossime settimane si terrà una riunione formale.

L'uso di questo metodo anticoncezionale, ha ricordato il direttore dell'Ansm, non dovrebbe essere mai di prima scelta, ma deciso solo come seconda linea dopo accurata verifica dello stato di salute della donna. Dai dati di farmacovigilanza francesi, infatti, nonostante i numerosi avvertimenti diffusi in tal senso dall'Ansm, sono emersi diversi casi di effetti collaterali gravi in persone predisposte a rischi coagulatori: embolie polmonari, trombosi gravi e, in alcuni casi, decessi. A rendere più acuta la situazione deve avere contribuito la prima denuncia penale da parte di una delle pazienti colpite, rimasta invalida al 65% dopo un ictus, che ha fatto causa all'azienda produttrice del farmaco, per «danni involontari alla sua integrità fisica» e, contestualmente ha sporto denuncia alla stessa Ansm per «violazione del principio di precauzione», ovvero per non aver ritirato il farmaco in questione dal mercato. In effetti, ha aggiunto Maraninchi, l'Ansm sta anche vagliando l'opportunità di condurre nei prossimi mesi «uno studio di farmacoepidemiologia, per misurare l'impatto di questi contraccettivi sulla situazione sanitaria francese globale», e per decidere se «prendere misure più radicali» su prescrizione e uso.


Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube