Aumentati i casi di epatite A: frutti di bosco congelati la probabile causa

10 luglio 2013
News

Aumentati i casi di epatite A: frutti di bosco congelati la probabile causa


epatite A frutti di bosco congelati

Un'impennata: dalla media di 190 casi registrata nei primi semestri dei tre anni precedenti, ai 448 casi di quest'anno. Un più 57,58 per cento di casi di epatite A, registrato soprattutto nelle regioni del centro-nord Italia, che ha preoccupato non poco il ministero della Salute che ha attivato unatask forcecomposta da esperti per individuare la possibile fonte di contaminazione. Un sospetto c'è: il consumo di frutti di bosco surgelati.

Nelle Regioni dove è stato riscontrato un maggiore incremento del numero dei casi, si è infatti provveduto ad attivare studi analitici di tipo caso-controllo per meglio indagare i possibili fattori di rischio implicati nella diffusione della malattia. Lo studio ha messo in evidenza una forte correlazione con il consumo di frutti di bosco surgelati. Si è riusciti infatti a stabilire che un totale di sedici casi, in diverse località, presenta la stessa sequenza virale, di genotipo IA, che indica fortemente una fonte comune di infezione. Tale sequenza è identica a quella del virus isolato da un campione di frutti di bosco surgelati, prelevato nel corso delle indagini epidemiologiche condotte a seguito di un focolaio.

Sebbene ottenuta da un solo campione, per difficoltà tecniche di rilevamento in matrici alimentari vegetali, il risultato suggerisce l'ipotesi che proprio i frutti di bosco possano essere la più probabile fonte di infezione.




Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube